Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia Piana degli Albanesi

Fondi Ue, al via gli incontri del Gal Terre Normanne: "Stiamo pianificando gli interventi per i prossimi anni"

Riunioni con sindaci e portatori di interesse nei Comuni di Giardinello, Piana degli Albanesi, Corleone, Roccamena, Altofonte, Santa Cristina Gela e Marineo per "definire la strategia di sviluppo da declinare nei bandi"

Entrano nel vivo nei venti Comuni del Palermitano soci del Gal Terre Normanne gli incontri di animazione territoriale per raccogliere idee e proposte utili all’elaborazione della nuova strategia di sviluppo locale relativa alla programmazione 2023-2027 con i fondi europei nell’ambito del piano strategico di Politica agricola comune (PAC) e del Complemento regionale per lo sviluppo rurale (CSR) attuativo in Sicilia della strategia nazionale.

Dopo gli incontri a Carini del 18 luglio nel castello La Grua Talamanca alla presenza tra gli altri del dirigente del dipartimento regionale agricoltura Bruno Lo Bianco, responsabile del servizio  multifunzionalità e diversificazione in agricoltura, e di ieri a Isola delle Femmine nella biblioteca comunale, oggi (martedì 12) alle 16 il presidente del Gal Marcello Messeri insieme con il direttore tecnico Francesco Rossi e il direttore amministrativo Giuseppe Sciarabba saranno nell'aula consiliare del comune di Giardinello per incontrare i cittadini. La riunione è aperta anche alla comunità di Montelepre.    

"Gli incontri di animazione territoriale - spiega Rossi - sono un'occasione di confronto con gli attori locali e portatori di interessi per ottenere un quadro completo dei bisogni e delle aspettative del territorio, sulla base del quale definire la strategia di sviluppo da declinare nei bandi. L’attenzione del Gal si concentra in particolare sui servizi, beni, spazi collettivi e inclusivi; e sui sistemi di offerta socioculturali e turistico-ricreativi locali. Le altre linee tematiche sono servizi ecosistemici, biodiversità, risorse naturali e paesaggio; sistemi locali del cibo, distretti, filiere agricole e agroalimentari; comunità energetiche, bioeconomie e economia circolare; trasferimento dell’innovazione. La strategia da mettere a punto sarà il frutto di un percorso partecipato che dovrà affrontare e individuare due ambiti tematici da scegliere per lo sviluppo del Piano di azione e degli interventi da proporre alla Regione per l’approvazione. In questo quadro – conclude Rossi - rilevante è la tematica relativa ai servizi collegata allo sviluppo dei cosiddetti "Piccoli comuni intelligenti" o Smart village, visti come strumento strategico per rafforzare il tessuto socioeconomico delle aree rurali”.

Il calendario degli incontri di settembre  vedrà presente il Gal Terre Normanne domani (mercoledì 13) a Piana degli Albanesi alle 16 nell'aula consiliare; giovedì 14 a Roccamena (ore 10 palazzo municipale) e Altofonte (ore 17 aula consiliare); venerdì 15 a Corleone (ore 18 associazione Cidma); lunedì 18 a Santa Cristina Gela (ore 16 sede del Gal in via Skanderberg 12 ); martedì 19 a Marineo (ore 18,30 castello Beccadelli).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi Ue, al via gli incontri del Gal Terre Normanne: "Stiamo pianificando gli interventi per i prossimi anni"
PalermoToday è in caricamento