Economia

Fiat di Termini, Cisl Palermo: cig straordinaria è un passo avanti

Questo il commento dei sindacati dopo la firma della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori avvenuta a Roma ieri. "Ora anche gli operai dell'indotto ottengano le stesse garanzie delle tute blu"

“La firma della cassa integrazione straordinaria è un passo avanti verso la fase di reindustrializzazione del sito di Termini Imerese, dalla quale dipende il futuro dei lavoratori. Adesso il nostro impegno è far sì che anche gli operai dell'indotto, in particolare delle società che si occupavano dei servizi come mensa e pulizia, ottengano le stesse garanzie delle tute blu dello stabilimento". Lo dicono Mimmo Di Matteo, segretario provinciale della Cisl Palermo, e Giovanni Scavuzzo, segretario della Fim-Cisl Palermo, commentando la firma della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Fiat di Termini Imerese avvenuta a Roma ieri, nella sede del ministero del Lavoro.

La cassa integrazione straordinaria scatterà per 1.417 lavoratori della Fiat e per i 133 operai della Ergom Magneti Marelli, dal primo gennaio prossimo fino al 31 dicembre 2012, e sarà rinnovabile per un altro anno. "Nel frattempo - scrivono, in una nota - entro il 2012, la Dr Motor s'impegna a riassorbire il 30 per cento dei lavoratori". "Il ministero si è ora impegnato a verificare quali sono le soluzioni per la concessione degli ammortizzatori, anche per gli operai dell'indotto: speriamo di ottenere al più presto risposte anche per questo bacino di lavoratori", concludono. (fonte: Ansa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat di Termini, Cisl Palermo: cig straordinaria è un passo avanti

PalermoToday è in caricamento