Sabato, 16 Ottobre 2021
Economia

Fabi: "Sicilia penalizzata, basta con la chiusura degli sportelli"

Le dichiarazioni del coordinatore della Federazione Autonoma Bancari Italiani della sezione Sicilia, Carmelo Raffa

"Alla luce dei dati forniti alla stampa dall’Assessore all’Economia Gaetano Armao si evince chiaramente che quanto denunciato dal Segretario Generale dell’Organizzazione Lando Maria Sileoni  in merito alla discriminazione della Sicilia e del mezzogiorno per quanto attiene il settore del credito è una realtà".  Lo dichiara il Coordinatore della FABI Sicilia Carmelo Raffa. "Le banche non possono continuare - afferma Raffa - a favorire la desertificazione dei piccoli Comuni dell’isola chiudendo gli sportelli bancari e così facendo creano grossi problemi alla popolazione, alle Imprese e in particolar modo agli anziani.

"Gli Istituti di Credito - prosegue il Coordinatore FABI Sicilia -  continuano a rappresentare un servizio pubblico essenziale e ciò non può valere solo per i dipendenti  che debbono garantire i servizi ma anche e principalmente per gli Amministratori. In questo momento particolare - conclude Raffa - è indispensabile che chi di dovere intervenga. Il Governo Nazionale deve operare concretamente e non a parole per il rilancio dell’economia nelle zone più deboli del paese  e ciò potrà essere concretizzato unicamente con una vera politica nell’erogazione dei crediti, delle elargizioni a fondo perduto e con la presenza di sportelli bancari in tutti i Comuni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabi: "Sicilia penalizzata, basta con la chiusura degli sportelli"

PalermoToday è in caricamento