Club Med di Cefalù: "Trovare soluzione prima dell'estate per gli ex lavoratori"

A lanciare l'aut aut è la Uiltucs nel corso dell'audizione in commissione Lavoro, all'Ars: "E' stato dato all’azienda un margine di tempo per riesaminare la proposta che sarà esaminata e discussa in un successivo incontro al dipartimento del Lavoro"

Si allenta la tensione tra il Club Med di Cefalù e i sindacati degli ex lavoratori, al momento esclusi dalle assunzioni fatte fino ad ora dall'azienda. La Uiltucs ha deciso di concedere un margine di tempo per trovare una soluzione definitiva alla vertenza prima dell’inizio della stagione turistica. La decisione arriva a margine dell'audizione in commissione Lavoro all'Ars alla quale hanno partecipato il segretario generale della Uiltucs Sicilia, Marianna Flauto, Arnaldo Aiolfi e Marco Lanzani per conto di Club Med, il vicepresidente della commissione Giovanni DI Caro e la deputata Marianna Caronia. Per il territorio c’era il consigliere Valeria Piazza in rappresentanza del Gruppo Cefalù Terzo millennio. Presenti anche gli uffici dell’assessorato al Turismo e un rappresentante dell’assessore al Lavoro.

“Apprezziamo l’impegno dei presidente della commissione - afferma la Uiltucs - e dei suoi componenti e partecipanti, ma rimaniamo in attesa di un segnale concreto da parte della società che si traduca nella precisa e chiara e formale volontà alla riassunzione dei lavoratori del bacino prima dell’apertura e dell’inaugurazione”. La proposta di assunzione sarà esaminata e discussa in un successivo incontro al dipartimento del Lavoro.

La settimana scorsa il Club Med aveva replicato all'attacco del sindacato sostendendo che le selezioni del personale sono ancora aperte e che quindi non si può parlare di inadempienza dell'azienda. “Il sindacato - afferma il segretario generale Marianna Flauto - è alla ricerca di soluzioni positive e condivise da formalizzare in sede istituzionale presso il competente dipartimento Lavoro scongiurando situazioni di conflittualità e frizioni che possono facilmente risolversi attraverso una reale volontà aziendale che dimostri anche l’interesse e il rispetto nei confronti di chi ha già lavorato in questa azienda riconoscendosi nei suoi principi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento