Ventimila euro per i dipendenti delle aziende in crisi: il regalo dell'ente bilaterale terziario

La realtà costituita da Confcommercio Palermo, Filcams Cgil Palermo, Fisascat Cisl Palermo e Trapani e Uiltucs Sicilia stanzierà 100 contributi da 200 euro ciascuno

Il consiglio direttivo dell’Ente bilaterale territoriale del Terziario di Palermo, costituito da Confcommercio Palermo, Filcams Cgil Palermo, Fisascat Cisl Palermo e Trapani e Uiltucs Sicilia, destinerà un contributo solidaristico di 20.000 euro (suddiviso in 100 contributi da 200 euro ciascuno) in favore dei dipendenti delle aziende che stanno subendo i contraccolpi della crisi economica provocata dall’emergenza sanitaria.

Il contributo sarà destinato al personale delle aziende iscritte all’Ente bilaterale che hanno già avuto accesso alle diverse forme di integrazione salariale o alla cassa integrazione.

Le domande andranno presentate entro il 15 dicembre alla mail segreteria@ebpt.it. E’ già stato predisposto un regolamento per individuare i criteri di ammissibilità al contributo una tantum.

“In un momento difficile quanto mai - afferma Mimma Calabrò, vicepresidente dell’Ente - abbiamo pensato di dare anche noi un piccolo aiuto ai lavoratori del commercio che al fianco degli imprenditori sono spesso in prima linea per garantire la regolare fruizione di beni e servizi per la collettività”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento