menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cibo, vini e birre artigianali: riparte la stagione di Enosteria Sicula, dove la tavola si unisce all'arte

La parola d’ordine: Sicilia, unica genuina fornitrice. L’accogliente ritrovo gastronomico in via Torrearsa, a due passi dal Teatro Politeama,  si adatta con perfetta sintonia all’imponente e cortese aria del centro storico

Per i veri appassionati di food & wine riparte la stagione dell’Enosteria Sicula, nel centro di Palermo in via Torrearsa, 3. Un incantevole intrattenimento in una tavola moderna e raffinata tra cibo, vini, birre artigianali e arte, all’insegna dell’ospitalità da cui prende il nome.
La parola d’ordine: Sicilia, unica genuina fornitrice. L’accogliente ritrovo gastronomico della città, a due passi dal Teatro Politeama,  si adatta con perfetta sintonia all’imponente e cortese aria del centro storico. L’ambiente offre un arredamento curato in ogni dettaglio, senza eccessi interpretativi del moderno. Ogni angolo si trasforma in un’occasione per deliziare l’atmosfera, così l’Enosteria sicula si rende una piccola ma pretenziosa galleria di arte contemporanea dove più artisti espongono le loro opere su tela con possibilità di acquisto, regalando agli ospiti un elevato e sereno intrattenimento. Il locale è aperto al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 19 alle 23. Aperto anche la domenica a pranzo (tel +39 339.4531471).

Dalla terra alla tavola: cultura slow food

La tavola raccolta e accogliente esibisce la rivisitazione in chiave moderna delle ricette tradizionali, le quali  non perdono la loro essenza ma vengono rielaborate con geniale creatività e arte. La materia prima assume il ruolo di protagonista non concedendo manipolazioni oltre l’essenziale, così da esaltarne la genuinità e il gusto, con l’unico obiettivo di valorizzare al meglio i doni della Sicilia. Il menu si adatta alla stagionalità dei prodotti, e non viceversa, portando il valore del rispetto per la terra a tavola. La ricerca delle materie prime si traduce in una collaborazione diretta con i migliori produttori locali, che forniscono materie prime fresche, a chilometro zero e sempre in linea con la stagionalità, senza, tuttavia, precludere la varietà costante del menu che varia di mese in mese.

Vietato l’accesso ai prodotti industriali! Non ritroverete lo stesso sapore nel medesimo piatto che ordinerete, perché verranno serviti esclusivamente prodotti artigianali, la variabilità dei quali li rende unici, all’insegna dell’eccellenza. Si parla sempre di cibo sano e genuino, ma spesso si è propensi al consumo di cibi veloci e non sempre di qualità, perchè il tempo a disposizione anche per nutrirsi è poco. Quindi, si propende spesso verso  i cibi Fast Food e non verso la vera cucina. Abbiamo imparato che il cibo non è solo un fabbisogno fisico ma è un modo di essere, è lo specchio della cultura di un popolo. L’Enosteria sicula ha ricercato le nostre tradizioni e le ha difese proponendo solo prodotti di eccellenza, contrapponendo alle cattive abitudini la cucina slow food, definita da un’oculata selezione dei prodotti,  cura della terra e delle materie prime attraverso il rispetto dei naturali cicli della natura, per arrivare ad appagare interamente tutti i sensi.

La carta dello chef diviene  un viaggio tra sapori e colori che sfocia in un equilibrato elogio a mare ed entroterra dell’isola più grande e culturalmente significativa del Mediterraneoattraversola varietà di un menu del tutto unico.

Selezionatissimi antipasti penseranno ad aprire le danze a tavola con 
-    Tartare di Pesce del giorno con cipolla rossa, riduzione di limone, pesto di prezzemolo e peperoncino;
-    “Coppo” di pasta fillo con verdure di stagione in tempura di farina di ceci;
-    Polpette di Baccalà in 4 panature (sesamo,semi di papavero,pangrattato e farina di rimacino di Grani Antichi Siciliani), caponata bianca di pesche e salsa rossa all’acciuga;
-    Tartare di filetto di manzo con Carpaccio di zucca rossa, mostarda aromatizzata alla senape, foglie di Cappero di Salina, kefir e susine nere
-    Piatto Enosteria: Street food.

Si passa poi ai primi piatti, in base al pescato del giorno e alla stagionalità dei prodotti, con 
-    Spaghetti di grano duro trafilati al bronzo con Gambero rosa e note di liquirizia;
-    Busiate di Grani Antichi Siciliani dell’Antico Mulino Madonita “Mogavero” con Ragù bianco di vitello e Julienne di verdure Croccanti;
-    Risotto all’aglio Nero con bocconcini di Pesce saltati alla Malvasia delle Lipari DOC e vellutata di zucca rossa;
-    Ravioloni: Che Norma!

Si prosegue con i secondi piatti, perfetto connubio tra tradizione e raffinatezza dei sapori. La genuinità dei prodotti si mostra qui con tutta la sua imponenza attraverso la scelta delle carni. La Sicilia è una miniera agricola e rurale, nella quale i Monti Nebrodie gli allevamenti di Castronovo si manifestano con le loro grandi ricchezze. Giorno dopo giorno le piccole aziende sicule crescono all’insegna dellavalorizzazione delle popolazioni animali autoctone.

Lasciati liberi en plein air gli animali, che hanno la fortuna di godere della natura incontaminata, si nutrono di ghiande, orzo germogliato ed erba dei campi. Per questa ragione la carne e gli insaccati che si ottengono hanno un gusto delicato, dolce e tenero, con sapore intenso e molto profumato. In aggiunta contengono acido oleico,  quello dell’olio extravergine di oliva:  un “grasso buono” per combattere il colesterolo. 

Tra i secondi potrete scegliere anche il
-    Baccalà con cipolla in agrodolce cotta al Nero d’Avola, pesche e mandorle tostate;
-    Darna di pesce scottata, cipolla rossa al sale, cremoso di patate e verdure di stagione saltate;
-    Cannolo di Patata ripieno alle verdure di Stagione e cremoso di zucca rossa;
-    Tagliata di Controfiletto di Manzo Castronovese con patate Pontenuovo e pomodorini.

E per concludere al meglio, arriva infine il dolce, con esclusive delizie siciliane dagli accostamenti audaci e indimenticabili. Potrete godere del“tiramisud in barattolo”, come non l’avete mai assaporato finora, con crema di ricotta, pan di Spagna al cioccolato bagnato al Marsala e semifreddo al caffè!
-    Tortino allo Scaccio con crema alla Malvasia delle lipari Doc e sbriciolata al cacao;
-    “Cheesecake in barattolo” con cioccolato bianco, crema alla pesca e Crumble di frutta secca;
-    Mousse di Limoni Siciliani a la loro Scorza con Coulis di Fragole.
L’intento di proporre un’esperienza gastronomica che lasci il segno è adesso ben chiaro. L’ iniziativa del ristorante è un atto di intraprendenza motivata dall’entusiasmo e dall’amore per la buona tavola che si allarga alle nuove esigenze del pubblico e ha un grande assortimento di prodotti adatti a chi è intollerante al glutine. Una porzione di clientela che in realtà aumenta, e che qui trova la possibilità di mangiare in tutta sicurezza e all’insegna del gusto.

La cantina siciliana

La Sicilia è una delle regioni più vitali d’Italia dal punto di vista anche enologico. Differenti retaggi storici e culturali convivono in un solo territorio, rendendo unico il patrimonio vinicolo siciliano. La cantina di Enosteria Sicula si caratterizza per l’offerta di vini tutti siciliani, (dai bianchi)tra cui il Catarratto , a lungo il vitigno bianco più diffuso, dai profumi floreali a caratterizzato da forte acidità che lo rende particolarmente adatto all’invecchiamento; l’Inzolia,fragrante, gustoso ed elegante dai lievi sentori erbacei; il Grillo,che vinificato in purezza può dare vini d’impressionante spessore organolettico, potenzialmente quindi molto longevi, dotati di un corredo d’aromi floreali piacevolmente fini. Mal’uva alla quale la Sicilia deve gran parte della sua reputazione enologica è il Nero d’Avola (passiamo aivinirossi) caratterizzato da un intenso aroma di frutti rossi maturi; l’Etna DOC, famosissimo per la finezza gustativa; il Frappato, dal tipico aroma vivace di ciliegia, gusto fresco e morbido, molto armonico. Si tratta solo di un’anticipazione della vastissima varietá di vini dell’Enosteria siculache annovera le migliori cantine della nostra splendida isola, tra cui: Baglio del Cristo di Campobello, Tasca d’Almerita, Murgo, Marco De Bartoli, Franchetti, Palari, Benanti, Duca di Salaparuta, Alessandro di Camporeale.

L’enosteria ha pensato alla possibilità concreta di far degustare la varietà di vini di alta qualità senza indurre il cliente all’acquisto dell’intera bottiglia grazie al sistema di mescita Coravin, che permette di versare un bicchiere di vino senza stappare la bottiglia. È possibile, infatti, bere ipropri vini preferiti al bicchiere, in qualsiasi quantità, senza preoccuparsi di dover finire la bottiglia. Basta bere un unico vino durante un pasto! Finalmente nuove scoperte di degustazione entusiasmanti! Ma il vino non è solo un ottimo stimolo per i nostri sensi, è soprattutto un alleato per la socializzazione e l’enosteria lo sa bene! Difatti, ha ideato l’ormai graditissimotavolo social, dal bizzarro accostamento di sedie e colori, dove chiunque può sedersi e condividere la compagnia dei commensali sorseggiando un calice di vino. L’Enosteria sicula vi porterà verso nuove scoperte sensazionali organizzando ciclicamente serate intrattenute dai produttori di vino locali che, insieme all’aiuto dello chef,creeranno abbinamenti di cibo e vino che vi porteranno a comprendere l’essenza del concetto di Enosteria dove la vera cucina si sposa con l’elevata qualità dei vini. 

La birreria artigianale siciliana

Grande spazio sarà dato anche al magico mondo delle birre artigianali siciliane, piccole opere d’arte di bottega, come la 24 Baroni, birra scura ad alta fermentazione creata con l’utilizzo di malti con un elevato grado di tostatura che conferisce un colore bruno intenso;l’Epica, dalla numerosissima  varietá; la Tarì,nella varietà di acre e amara, dolce e profumata che parla della nostra terra, come le birre artigianali  Kimiya o  Semedorato:birra premium a bassa fermentazione e di colore chiaro, di puro malto. Si termina poi con  i soft drink Tomarchio Bio, agli amari Nepeta, Amara, Tutone e Amacardo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento