Energia, uno sportello per le aziende che vogliono investire sulle rinnovabili

E' il progetto dell’assessore regionale all’Energia, Alberto Pierobon, e condiviso con il deputato regionale dell’Udc, Vincenzo Figuccia. L’iniziativa è stata illustrata al Gse, il gestore dei servizi elettrici

L’assessore regionale all’Energia, Alberto Pierobon

Uno sportello di consulenza per le aziende che vogliono investire nelle energie rinnovabili. È il progetto dell’assessore regionale all’Energia, Alberto Pierobon, e condiviso con il deputato regionale dell’Udc, Vincenzo Figuccia. L’iniziativa è stata illustrata al Gse, il gestore dei servizi elettrici, che fornirà tutte le informazioni necessarie alle imprese per accedere a eventuali incentivi e conoscere le varie norme e gli adempimenti tecnici. Pierobon e Figuccia nei giorni scorsi si sono incontrati per definire la proposta con l’obiettivo di formalizzarla in un protocollo d’intesa col Gse.

L'intenzione è quella di puntare alla valorizzazione al recupero delle aree incolte piuttosto che sfruttare i terreni a vocazione agricola, dove non ci sono gli incentivi e la Regione intende tutelare le coltivazioni. L’assessorato ha chiesto già nel 2018 al dipartimento dell’Energia di predisporre delle iniziative per garantire la riduzione di rifiuti pericolosi come i materiali contenenti amianto, promuovendo al contempo le energie pulite attraverso la realizzazione di impianti fotovoltaici. In alcuni casi, come negli edifici pubblici o privati, la copertura dell’amianto può avvenire con pannelli fotovoltaici garantendo migliorie in termini di efficienza oltre a sommare gli incentivi dell’amianto e quelli del fotovoltaico. Per Figuccia lo sportello di consulenza per le imprese è "una iniziativa importante e concreta in favore di chi vuole investire nella nostra terra producendo benefici sia in termini di occupazione, sia in termini ambientali perchè si garantisce la valorizzazione di aree incolte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento