menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza casa, sindacati inquilini: "Sfratti raddoppiati rispetto al 2019"

Una delegazione martedì dalla Sicilia a Roma per chiedere misure per contrastare il disagio abitativo. Chiesto incontro alla Regione

Una delegazione dei sindacati siciliani degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat parteciperà  martedì 16 febbraio al presidio unitario che si terrà alle 15 a Roma, a piazza Montecitorio per chiedere, oltre alla sospensione degli sfratti, inserita nel ddl 183/2001 e in attesa di essere convertito in legge, un piano organico  e strutturale di edilizia pubblica che punti alla rigenerazione, riqualificazione e recupero degli alloggi esistenti con l’obiettivo di realizzare almeno 500 mila nuovi alloggi senza consumo di suolo, utilizzando anche i fondi europei 2021-2027 e gli ex fondi Gescal.

Le segreterie regionali dei tre sindacati convinte del “ruolo strategico che spetti alla Regione sia nell’elaborazione che nell’attuazione di un
programma di edilizia popolare e nella realizzazione di misure per contrastare l’emergenza sfratti”, hanno chiesto  un incontro al Presidente della Regione. “ In assenza di strumenti di governo dell’esecuzione degli sfratti e di misure che consentano il passaggio da casa a casa- scrivono- rischia di esplodere una bomba sociale”.  I sindacati rendono noto che “gli sfratti in Sicilia sono raddoppiati rispetto al 2019”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento