Economia

Edili disoccupati: “Pronti ad azioni di lotta”

Indetta un'assemblea alla scuola edile "Panormedil", in via Borremans. Ceraulo della Fillea Cgil: "Occorre intervenire sui fattori che bloccano la ripresa dell'edilizia pubblica e privata"

Protesta degli edili - foto archivio

Sono pronti ad azioni di lotta. Gli operai edili disoccupati di Palermo, aderenti al "Comitato per il lavoro edile" della Fillea Cgil, saranno in assemblea domani alle 9 presso l'aula magna della scuola edile "Panormedil", in via Borremans. Nei mesi scorsi hanno dato vita a diverse iniziative, ultima "l'acchianata" a Santa Rosalia il 4 settembre scorso e in precedenza la finta inaugurazione del cantiere dell'anello ferroviario in piazza Politeama.

LEGGI ANCHE: APPALTI, ULTERIORE CALO NEL 2013

"Il dramma della disoccupazione in edilizia è assente dall'agenda del governo regionale - dice Mario Ridulfo, segretario generale della Fillea Cgil di Palermo - Il nostro obiettivo è fare diventare la questione edile centrale nell'azione delle istituzioni". "Per uscire dalla crisi del settore - aggiunge Piero Ceraulo, della segretaria Fillea Cgil Palermo - occorre intervenire sui fattori che bloccano la ripresa dell'edilizia pubblica e privata. Quello che è certo è l'insostenibilità di una condizione di assoluto bisogno, che ormai caratterizza migliaia di operai edili e le loro famiglie. Per molti il passaggio dalla condizione di bisogno a una di indigenza è ormai, in assenza di interventi, ineludibile". Per questo la Fillea-Cgil dopo le "preghiere" dei giorni scorsi passerà alla programmazione di iniziative di lotta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edili disoccupati: “Pronti ad azioni di lotta”

PalermoToday è in caricamento