rotate-mobile
Economia Resuttana-San Lorenzo

Disabili, consorzio Sintesi: "Nessuno deve essere lasciato indietro"

L'intervista a LaPresse del presidente Enzo Rimicci

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Diamo la possibilità ai ragazzi disabili di crearsi una vita e avere una opportunità lavorativa. I genitori ci ringraziano perché riusciamo a portare dentro casa loro una speranza. Vogliamo accompagnare i ragazzi nella loro vita. Il nostro motto è che 'nessuno deve essere lasciato indietro'". Una vera e propria missione quella del consorzio Sintesi. Da giugno 2006 "diamo una opportunità a circa 600 persone con alta disabilità, assunti tutti a tempo indeterminato" inserendoli in contesti lavorativi. Lo dice a LaPresse il presidente del consorzio Sintesi Enzo Rimicci. "Dal 2006 siamo stati i primi ad applicare la cosiddetta legge Biagi che ha "previsto all’art. 14 un percorso mirato di affiancamento delle imprese nei progetti di inserimento lavorativo. Questo articolo ha introdotto un nuovo principio: quello di affiancare l’azienda con una impresa sociale orientata all’inserimento lavorativo di persone disabili e fragili, su un progetto formativo e di lavoro destinato ad un percorso di inserimento".

Questo avviene attraverso "convenzioni, allora delle Provincie ed ora delle Regioni, che ne determinano le caratteristiche e la computabilità ai fini degli obblighi di assunzione. Le convenzioni prevedono ovviamente l’obbligo di assumere soggetti indicati dai centri per l’impiego ed iscritti alle liste del collocamento mirato con un più alto livello di invalidità", ha aggiunto. L’attività principale del consorzio Sintesi "è rappresentata dal contratto con WindTreS.p.A., di gestione di servizi di call center e back office che prevede 247 inserimenti lavorativi su tre convenzioni, Lazio, Campania e Sicilia. Quest’ultima è la più consistente anche per la lungimiranza della Regione che ha saputo favorire questo modello di convenzione", ha spiegato. E proprio "il contatto con Wind è in scadenza il 31 dicembre 2023 ma entro giugno ci devono comunicare se hanno intenzione di rinnovarlo. Speriamo che questo progetto possa proseguire nel tempo in una realtà che nel 2006 è stato molto lungimirante offrendo una opportunità a questi ragazzi", ha detto Rimicci.

Il Consorzio Sintesi "è ancora più importante in contesti lavorativi come quello della Sicilia, dove è emerso il bisogno di sviluppare attività di collocamento - ha concluso Rimicci- per le fasce deboli, a fronte di 138.923 iscritti alle liste del collocamento mirato (sarebbero più di 150.000 effettivi in quanto mancano i dati di tre provincie tra cui Catania) ha solo 15.991 occupati". Non solo Call Center, Customer care, Help desk con soggetti privati, ma il Consorzio Sintesi è attivo anche nel campo della ristorazione commerciale e catering con la Cooperativa sociale Locanda dei Girasoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabili, consorzio Sintesi: "Nessuno deve essere lasciato indietro"

PalermoToday è in caricamento