menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dehors, stop ad autorizzazioni in aree tutelate dalla Sovrintendenza dei Beni culturali

Lo prevede un accordo firmato dal sindaco Leoluca Orlando e dalla sovrintendente Selima Giorgia Giuliano. Il neo assessore alle Attività produttive Cettina Martorana: "Meno burocrazia per i commercianti alle prese con il Covid e pratiche più veloci negli uffici"

I commercianti che intendono collocare dehors e tende solari nelle aree pubbliche e private sotto la tutela della Sovrintendenza dei Beni culturali non dovranno più chiedere l'autorizzazione.

Lo prevede un accordo firmato dal Comune e dalla stessa Sovrintendenza, che porta in calce le firme del sindaco Leoluca Orlando e di Selima Giorgia Giuliano e definisce le misure per il rilascio delle concessioni di occupazione di suolo pubblico regolamentate dall'ex articolo 21 del Codice dei Beni culturali.  

Nello specifico - nelle aree dove ci sono beni di valenza monumentale, elevati flussi turistici e nei centri storici - basterà che le tipologie di dehors e tende solari siano conformi ai regolamenti comunali vigenti, nonché alle norme tecniche contenute nell'accordo stesso. In questo modo si evita ai commercianti un passaggio burocratico che allungherebbe l'iter concessorio.

"L'obiettivo dell'accordo - dichiara il neo assessore alle Attività produttive Cettina Martorana - è quello velocizzare l'azione degli uffici, sburocratizzando le procedure amministrative per venire incontro alle aspettative delle categorie commerciali che hanno subito il devastante impatto delle conseguenze, ancora in corso, del Covid". 

Per il sindaco Orlandoi, l'accordo appena siglato "è la conferma dell'impegno della amministrazione di coniugare vivibilità, decoro urbano e attività economiche in decoro urbano e attività economiche in collaborazione interistituzionale".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento