Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Recessione a Palermo, Reina: "Complici abusivismo e lavoro nero"

Il presidente provinciale di Confartigianto commenta i dati dell'osservatorio economico 2012 presentati oggi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Quello che prevedevamo in Confartigianato è diventato ormai una certezza: i dati dell'osservatorio economico 2012 presentati oggi, infatti, sono la dimostrazione di un'economia in recessione, di cui fa inevitabilmente parte anche il mondo dell'Artigianato". A dichiararlo è il presidente provinciale Nunzio Reina, in merito alla situazione economica illustrata stamattina alla Camera di Commercio, che aggiunge: "La realtà è che le imprese continuano a chiudere e che l'abusivismo imperversa. Uno dei motivi per i quali le aziende sono costrette a cedere è di sicuro l'abusivismo.

Coloro che non pagano le tasse e fanno concorrenza sleale - aggiunge il presidente - sono dannosissimi per chi lavora onestamente e nella trasparenza, che si ritrova ad un certo punto a non potere continuare la propria attività. Per questo i controlli devono essere assidui. Deve essere accertato, inoltre, che un'impresa che chiude lo faccia veramente. Non basta che si cancelli dagli elenchi della Camera di Commercio per cessare l'attività: spesso, infatti, in molti continuano in nero ed è in questo modo che l'abusivismo si accentua. La situazione è ormai drammatica - conclude Reina - che si operi in modo incisivo e risolutorio per dare almeno un futuro ai giovani che, alla ricerca vana di lavoro, scelgono di fare impresa. Devono trovare il giusto incoraggiamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recessione a Palermo, Reina: "Complici abusivismo e lavoro nero"

PalermoToday è in caricamento