rotate-mobile
Economia

Lieve calo delle immatricolazioni, in dieci anni dimezzato il numero delle auto inquinanti

Dopo due anni di incremento, lo stop: -0,5% i veicoli immatricolati rispetto al 2016. I motocicli invece sono in aumento: +5%. Dal 2007 al 2017 le autovetture Euro 0, 1, 2 e 3 sono passate da 307.557 a 176.871 (-45,5%). E' quanto emerge dalle statistiche del Comune su dati Aci

Nel 2017, dopo due anni di incremento, le immatricolazioni di nuove autovetture hanno fatto registrare un lieve arretramento: sono state immatricolate 11.224 auto, lo 0,5% in meno rispetto al 2016. Il numero di autovetture immatricolate è decisamente più basso rispetto a quelle immatricolate dieci anni prima: rispetto al 2007 si registra infatti una diminuzione del 54,5%. E' quanto risulta dalle statistiche elaborate dal Comune sulla base dei dati diffusi dall'Aci.

I motocicli immatricolati nel corso del 2017 hanno consolidato i segnali positivi registrati già a partire dal 2014: sono stati immatricolati 3.421 motocicli, con un incremento del 5% rispetto al 2016. Nonostante i quattro incrementi consecutivi nelle immatricolazioni, rispetto al 2007 si registra ancora una diminuzione del 66%.

Con riferimento alle normative europee antinquinamento, dal 2007 al 2017 le auto più inquinanti (Euro 0, 1, 2 e 3) sono passate da 307.557 a 176.871, con una diminuzione di 130.686 unità (-45,5%), di cui 7.720 nell’ultimo anno. Nello stesso periodo, le auto meno inquinanti (Euro 4, 5 e 6) sono passate da 87.412 a 211.752, con un incremento di 124.340 unità (+115,3%), di cui 11.600 nel 2017. In termini di composizione del parco auto, la percentuale di autovetture conformi alle direttive Euro 0, 1, 2 e 3 è passata - dal 2007 al 2017 - dal 77,8% al 45,5%, mentre la percentuale di auto conformi alle direttive Euro 4, 5 e 6 è passata dal 22,1% al 54,4% del totale auto circolanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lieve calo delle immatricolazioni, in dieci anni dimezzato il numero delle auto inquinanti

PalermoToday è in caricamento