menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi del trasporto aereo, i sindacati: "In Sicilia a rischio 5 mila lavoratori"

Così la Filt Cgil, l'Ugl Trasporto aereo e la Legea Cisal in una nota congiunta: "Senza interventi immediati a sostegno del settore, rischiamo una catastrofe devastante"

"La pandemia ha praticamente azzerato l’operatività del trasporto aereo, determinando una crisi senza precedenti in un settore nevralgico che occupa in Sicilia quasi 5 mila lavoratori, considerando anche l’indotto. Al Governo regionale abbiamo evidenziato che le misure fin qui prese sono solo a favore delle compagnie aeree, abbandonando a se stesse le società della filiera, dalla gestione aeroportuale all'handling, dal catering alla manutenzione. Senza interventi immediati a sostegno del settore, rischiamo una catastrofe devastante". Lo dicono Gaetano Bonavia (Filt Cgil), Antonio Dei Bardi (Fit Cisl), Domenico De Cosimo (Ugl Trasporto aereo) e Gianluca Colombino (Legea Cisal) in una nota congiunta.

"Bisogna attuare modifiche legislative sugli ammortizzatori sociali, finanziare e modificare il regolamento del fondo di solidarietà del trasporto aereo, ristorare le aziende - continuano le organizzazioni sindacali - perché è evidente che gli strumenti ordinari non bastano a fronteggiare la crisi che viviamo, specie in un'Isola come la Sicilia. Chiediamo l'immediata convocazione di un tavolo con la Regione per individuare soluzioni che mettano in sicurezza i posti di lavoro di migliaia di persone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento