Vertenza Giornale di Sicilia, Ordine preoccupato: "Vicenda che lascia increduli"

La vertenza all’interno della testata di via Lincoln che ha portato allo sciopero di cinque giorni dei poligrafici in difesa di 34 posti di lavoro e a un duro scontro tra editori e direzione da un lato e giornalisti dall’altro

Forte preoccupazione dell’Ordine dei giornalisti per la vertenza all’interno del Giornale di Sicilia che ha portato allo sciopero, di cinque giorni, dei poligrafici in difesa di 34 posti di lavoro e a un duro scontro tra editori e direzione da un lato e giornalisti dall’altro. I colleghi hanno solidarizzato con i poligrafici, scioperando per un giorno a loro volta. 

L’Ordine ha incontrato, alla presenza del segretario regionale dell’Assostampa Roberto Ginex, il comitato di redazione appena eletto dai colleghi del Gds. Il cdr ha ricostruito le fasi calde della vicenda che colpisce e lascia increduli per i toni raggiunti. L’obiettivo indicato è quello di arrivare a un rapido confronto con la controparte per chiarire i progetti e assicurare un futuro a un giornale ricco di storia, riportando un clima di serenità all’interno di una redazione messa a dura prova da una crisi senza precedenti e dalle misure fin qui adottate per arginarla. L’Odg Sicilia, nel ribadire la propria vicinanza ai colleghi, si è impegnato a compiere qualsiasi passo per contribuire ad allentare la tensione e a ricomporre un rapporto di civile confronto con direzione ed editori, che - ricordiamo - sono anche loro giornalisti professionisti iscritti a questo Ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento