Economia

Coronavirus, con "Tranched Cover Sicilia" fondo di garanzia da 250 milioni per le imprese

L'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao, lancia un'operazione di ingegneria finanziaria che consentirà di erogare finanziamenti per alimentare il capitale circolante delle aziende a corto di liquidità per colpa del Covid-19

Gaetano Armao

E' in pubblicazione il bando regionale per l’individuazione del soggetto gestore del fondo per la realizzazione di operazioni “Tranched Cover” (garanzie di portafoglio) per oltre 25 milioni di euro provenienti da somme liberate dalla precedente programmazione europea.

Si tratta di un’operazione di ingegneria finanziaria che consente di mobilitare, attraverso garanzie per l’accesso al credito bancario, oltre 250 milioni di euro di finanziamenti per piccole e medie imprese per alimentare il capitale circolante nella difficile fase di carenza di liquidità determinata dall’epidemia Covid-19.

“Attraverso le garanzie di portafoglio - dichiara il vicepresidente della Regione ed assessore all’Economia Gaetano Armao - intendiamo rafforzare il sostegno all’accesso al credito delle nostre imprese. Sopratutto in questa fase di drammatica carenza di liquidità. L’obiettivo dello strumento è sostenere i fabbisogni di liquidità di breve termine delle pmiI, garantendo il rientro delle somme prestate dagli istituti finanziari. I 25 milioni di euro, sulla base dello storico, consentiranno di mobilitare finanziamenti per oltre 250 milioni di euro". 

"La misura - aggiunge Armao - si affianca alle risorse già destinate al Fondo centrale di garanzia (102 milioni di euro già assegnati), che la Giunta ha incrementato di ulteriori 100 milioni e che garantiscono l’80% dei finanziamenti bancari per le imprese), così da finanziare 20 mila imprese con oltre 2 miliardi di euro di risorse liquide da immettere sul mercato. L’avviso consente di individuare il soggetto che gestirà le somme che il Fondo europeo per gli Investimenti ha restituito allla Regione a seguito della definizione delle attività finanziaria del fondo Jeremie PMI relativa al Po Fesr 2007/2013".

Al fine di favorire l’accesso al credito delle Pmi operanti in Sicilia, le risorse del fondo saranno prioritariamente impegnate per l’attivazione di strumenti finanziari riferibili alla costituzione di garanzie a copertura. Tali misure saranno adottate mediante l’attivazione di convenzioni con banche, intermediari finanziari e confidi autorizzati dal dipartimento regionale Finanze, operanti sul territorio della Regione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, con "Tranched Cover Sicilia" fondo di garanzia da 250 milioni per le imprese

PalermoToday è in caricamento