Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Sicilia in zona arancione, Confcommercio: "Ci saranno effetti devastanti per le nostre imprese"

Il presidente regionale Gianluca Manenti è contrariato: "Siamo ben lontani dai 250 contagi per ogni 100 mila abitanti per passare alla fascia di rischio successiva"

Da lunedì la Sicilia tornerà, così gli ultimi rumors, in zona arancione. Con una incidenza dei contagi di circa 80-100 per ogni 100 mila abitanti. Confcommercio Sicilia non ci sta. "Siamo ben lontani - dice il presidente regionale Gianluca Manenti - dai 250 contagi per ogni 100 mila abitanti per passare alla fascia di rischio successiva. Stiamo, dunque, per diventare arancioni ma quando lo siamo stati, nel recente passato, le regioni gialle potevano rimanere tali con i numeri che abbiamo riportato, vale a dire 80-100 contagi per 100 mila abitanti. Ci serve capire il perché di questo ulteriore giro di vite che avrà effetti devastanti per il futuro delle nostre imprese. Molte, sul territorio regionale, rischiano di chiudere definitivamente i battenti mentre degli indennizzi promessi neppure l'ombra. Ci rendiamo conto che è una situazione complessa. Ma le risposte attese dai Governi nazionale e regionale tardano ad arrivare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicilia in zona arancione, Confcommercio: "Ci saranno effetti devastanti per le nostre imprese"

PalermoToday è in caricamento