Economia

Covid, dopo un anno di chiusure a singhiozzo il mondo dello sport alza la voce: "Siamo al collasso"

Protestano Asc, Pasbem e Confederazione dello Sport, le tre sigle del settore aderenti a Confcommercio. Fabio Gioia: "Meritiamo più attenzione da parte delle istituzioni. Siamo stati letteralmente dimenticati"

"Meritiamo più attenzione da parte delle istituzioni. E dopo un anno in cui siamo stati letteralmente dimenticati, abbiamo deciso di metterci la faccia e di non essere più l'esercito degli invisibili”. Fabio Gioia, presidente di Asc Confcommercio Palermo che rappresenta il mondo dello sport e delle palestre, rilancia sul territorio della provincia di Palermo la campagna di sensibilizzazione promossa a livello nazionale da Asc, Pasbem e Confederazione dello Sport, le tre sigle dello sport aderenti a Confcommercio nella quale confluiscono professionisti, imprenditori, collaboratori e lavoratori autonomi dello sport e del Wellness.

Quando apriranno palestre e piscine?

fabio gioia presidente asc confcommercio palermo-2"Il settore è al collasso - spiega Gioia - e lo confermano i numeri di un anno drammatico: sette mesi di chiusura totale, cinque mesi di apertura 'contingentata', nei migliori dei casi poco di più di 2.000 euro per i professionisti a partita iva che hanno dichiarato perdite calcolate sul mese di aprile 2020, 2.400 euro di indennità per i collaboratori sportivi e possibilità di accedere a poche forme di microcredito per i datori di lavoro”.

La campagna del mondo dello sport prevede la presentazione di un "manifesto" con tutte le testimonianze raccolte mediante il form https://iovivodisport.it/welcome. L’hashtag della campagna è #IOVIVODISPORT.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dopo un anno di chiusure a singhiozzo il mondo dello sport alza la voce: "Siamo al collasso"

PalermoToday è in caricamento