Economia

Coronavirus, istituzioni e filiere produttive fanno rete: "Affrontiamo crisi insieme"

E' il primo network tra pubblico e privato che affronta i temi della comunicazione e dell’informazione nel contesto di grave crisi determinato dalla diffusione del Covid-19

Nasce un network della comunicazione tra istituzioni, filiere produttive e territori d’eccellenza, proprio nel momento più difficile della crisi causata dal nuovo coronavirus. Obiettivo è una strategia comune e rimodulare contenuti e programmi per rafforzare l’immagine della Sicilia e la sua capacità di reazione alla gravissima crisi. Secondo il sindaco della Città metropolitana Leoluca Orlando: “è un evento storico per la Sicilia, per obiettivi e capacità di imprimere - anche in questa difficile circostanza - un approccio condiviso che guarda all’innovazione ed esercita concretamente il rapporto di sinergia tra pubblico e privato. Il compito è impegnativo ma la risposta dai territori e dalle forze economiche esprime una convinta adesione. Palermo c’è e insieme a Comuni, territori e realtà produttive di tutta la Sicilia si prepara ad affrontare la grave crisi che il Coronavirus sta causando in Italia".

E' il primo network tra pubblico e privato che affronta i temi della comunicazione e dell’informazione nel contesto di grave crisi determinato dal nuovo Coronavirus. 

"Con un primo incontro nel weekend per gran parte dei partecipanti realizzato con collegamenti digitali - si legge in una nota - si è dato un segnale importante, forse atteso da migliaia di operatori economici, del terziario e dei servizi presenti in regione, perché quanto realizzato di positivo per l’immagine e la comunicazione di Palermo e della Sicilia in Italia e nel mondo non si arresti, anzi sappia adottare le scelte più opportune per reagire e rilanciare. Per la prima volta istituzioni, operatori economici e culturali, aziende e consorzi, dando vita a un tavolo tecnico dei comunicatori, si impegnano a comunicare la Sicilia in tutti i suoi aspetti positivi con una voce unita. Lo scopo è di cercare di aggregare con questo strumento di un network aperto e trasversale ancora più partecipanti e raggiungere la massima coesione per una comunicazione armonica, forte e non contradittoria e, ancor di più rispetto a prima, fare sistema per superare la crisi".

Il nuovo network serve anche a rimodulare con tempestività e in maniera coordinata il calendario di iniziative ed eventi in tutto il territorio siciliano che sono state sospese. "Insieme riusciremo a preservare un sentimento positivo, anche all’estero, del potenziale economico e produttivo della Sicilia e di Palermo”, ha concluso Orlando.  

Chi è interessato aderire può rivolgersi alle proprie associazioni o filiere di categoria, Anci, Città metropolitana oppure al Comune di Palermo, indirizzando una email a Fabio Corsini del Gabinetto del sindaco: n.corsini@comune.palermo.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, istituzioni e filiere produttive fanno rete: "Affrontiamo crisi insieme"

PalermoToday è in caricamento