Coronavirus, l'allarme: “Carenza manodopera nelle campagne sarà un problema reale"

La nota dei segretari generale della Cgil e della Flai siciliane, Alfio Mannino e Tonino Russo

“La carenza di manodopera nelle campagne sarà un problema reale da qui ai prossimi mesi. Esso tuttavia va affrontato non con i voucher ma con l’istituzione delle liste di prenotazione e della Rete del lavoro agricolo di qualità, già previste dalla legge”: lo dicono in una nota congiunta i segretari generale della Cgil e della Flai siciliane, Alfio Mannino e Tonino Russo.  

“L’emergenza Coronavirus- dicono i due esponenti sindacali - deve essere l’occasione per imprimere un’accelerazione all’attuazione delle riforme e per far fare dunque al sistema economico nel complesso un passo avanti che può consentire oggi di resistere e a epidemia finita una ripartenza più veloce”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mannino e Russo sottolineano: “Non chiediamo altro, come facciamo da tempo, che  sollecitare l’attuazione delle legge 199 del 2016. Ribadiamo dunque il nostro no a soluzioni estemporanee come i voucher - aggiungono- che abbasserebbero solo l’asticella di diritti e tutele. Soprattutto visto che il legislatore, in risposta alle sollecitazioni sindacali per un mercato del lavoro pubblico e trasparente per contrastare sfruttamento e caporalato, ha già previsto l’istituzione di liste  alle quali i lavoratori disponibili all’ assunzione o alla riassunzione  presso le aziende agricole  possono iscriversi e i datori di lavoro attingere”. Mannino e Russo rilevano che “l’emergenza sta  facendo venire al pettine tutti i nodi del mercato del lavoro siciliano, compreso l’alta incidenza del lavoro nero. Deve essere l’occasione dunque per riprendere in mano la situazione- concludono- garantendo il lavoro e alle imprese di andare avanti e facendo un salto di qualità sotto il profilo della legalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • "Cocktail in mano e mascherine al gomito": due pub chiusi per violazione norme anti Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento