Consegne a domicilio in città, Confcommercio Palermo e Fg Delivery siglano partnership

Attraverso questa collaborazione gli associati di Confcommercio Palermo potranno servirsi del sistema di consegna a domicilio in città per i piccoli pacchi generati da transazioni di e-commerce e da consegne di prossimità

Supportare le imprese nella consegna in città dei propri prodotti, direttamente al domicilio dei clienti. È questo l’obiettivo della partnership siglata questa mattina tra Confcommercio Palermo e FG Delivery, brand specializzato nel “parcel”, appartenente a Fulmine Group, secondo operatore postale privato nazionale.

Attraverso questa collaborazione gli associati di Confcommercio Palermo potranno servirsi del sistema di consegna a domicilio in città per i piccoli pacchi generati da transazioni di e-commerce e da consegne di prossimità.

Un passo decisivo per agevolare gli acquisti online, soprattutto all’indomani dell’emergenza Covid-19, a seguito della quale sono mutati gli atteggiamenti delle persone, con la conseguente necessità di rafforzare e semplificare il delivery. 

“Questa partnership è per noi un'opportunità per stare a fianco alle imprese palermitane che adesso potranno consolidare, ampliare e rinnovare la propria attività con il delivery, oggi un valore aggiunto per rispondere alle nuove esigenze del mercato. – afferma Alessandro Comparetto, Ceo di FG Delivery –. La difficile esperienza Covid19 ha fatto emergere maggiormente, in ogni tipo di azienda, l'importanza di instaurare quotidianamente con i propri clienti una relazione diretta, veloce, immediata e soprattutto espressione di sicurezza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Confcommercio Palermo - spiega la presidente Patrizia Di Dio - affianca le imprese associate con una convenzione grazie alla quale ottenere nuovi servizi a costi competitivi e senza caricarle di costi diretti aggiuntivi. Il mercato è cambiato e continuerà a cambiare: affrontiamo  il futuro delle nostre attività considerando quanto profondamente stanno cambiando le abitudini e le modalità di acquisto. Alla vendita tradizionale, quindi, stiamo affiancando nuovi servizi al consumatore seguendo l’evoluzione del sistema distributivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento