Il futuro di via Roma è un'incognita: "Non muoia sotto gli effetti della Ztl"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è tenuto oggi un incontro tra il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il vice sindaco Emilio Arcuri, gli assessori Giusto Catania e Giovanna Marano e le associazioni di categoria sul futuro della via Roma. Per Confesercenti Palermo erano presenti il direttore Michele Sorbera, la consigliera di giunta Aida Faraone e il coordinatore di Ancestor Vito Minacapelli.

"L'incontro è il risultato delle richieste avanzate dalla nostra associazione - dice Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo - il sindaco ci ha ascoltati e ha aggiornato la riunione alla prossima settimana. Restiamo fiduciosi e ribadiamo le nostre richieste per evitare che la via Roma muoia sotto gli effetti della Ztl: inversione del corso di marcia nel tratto Cavour-Stazione, parcheggi al Foro Italico e all'Anagrafe di piazza Giulio Cesare, navette gratuite di collegamento tra i parcheggi e il Cassaro e via Roma, maggiore attenzione al decoro, tre turni di pulizia al giorno, ripristino dei marciapiedi in via Roma, via Maqueda e corso Vittorio Emanuele, isola pedonale la domenica, eliminazione degli ostacoli all'apertura delle medie strutture".

Torna su
PalermoToday è in caricamento