Confesercenti: “Per la Camera di Commercio errori macroscopici, valutiamo il ricorso”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il nuovo decreto dell'assessorato regionale alle Attività produttive sulla composizione degli organi della Camera di Commercio di Palermo ed Enna, emesso ieri, presenta macroscopici errori evidentemente indotti da una mancanza di adeguati controlli sul numero degli associati per singole associazioni. Al di là del seggio che viene tolto a Confesercenti Palermo in favore di Confcommercio Palermo, in seguito alla richiesta di accesso agli atti che abbiamo fatto di recente alla Camera di Commercio, se emergeranno incongruenze ed errori prenderemo seriamente in esame l'ipotesi di presentare ricorso. Il rispetto della legalità è da sempre, per la nostra associazione, un principio irrinunciabile, così come lo è la gratuità degli incarichi svolti presso le Camere di Commercio. Ed è proprio in nome della legalità che chiederemo di correggere eventuali storture, non per una guerra di poltrone ma per il semplice rispetto delle regole". Lo afferma Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo.

Torna su
PalermoToday è in caricamento