Confesercenti, a Palermo nasce Ancestor. attinasi: “Opportunità per il centro storico”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

È stato costituito oggi a Palermo il coordinamento provinciale di Ancestor, l'associazione nazionale dei centri storici che riunisce consorzi, centri integrati, associazioni e soggetti che operano nei centri storici delle città italiane. L'assemblea ha eletto coordinatore Vito Minacapelli.

"Confesercenti crede fortemente nelle grandi potenzialità dei centri storici - dice il presidente di Confesercenti Palermo Mario Attinasi - e questo vale soprattutto per Palermo che, dopo la fase delle pedonalizzazioni, si appresta, con molta preoccupazione da parte nostra, a varare la Ztl. Ancestor Palermo farà sentire forte la voce dei commercianti del centro storico, battendosi per una riqualificazione complessiva di quest'area che ha bisogno di decoro, legalità e sicurezza. Un grande in bocca al lupo al neo coordinatore Vito Minacapelli".

L'assemblea, che si è tenuta presso la sede di Confesercenti di piazza Castelnuovo, ha visto la partecipazione del coordinatore nazionale di Ancestor Stefano Bollettinari. "La strada di rafforzare l'associazionismo dei centri urbani attraverso la costituzione di Ancestor Confesercenti Palermo - spiega Bollettinari - è quella giusta per dare un importante contributo al rilancio del commercio con un'azione comune pubblico-privato che aumenti l'attrattività del centro storico e la redditività delle imprese".

"Esprimo un sentito ringraziamento per la nomina - aggiunge Minacapelli - oltre alla soddisfazione per i lavori dell'assemblea, alla quale ha partecipato una nutrita e qualificata rappresentanza dei commercianti del centro storico. Ritengo quello odierno un ulteriore passo avanti verso la riqualificazione commerciale e non solo del nostro centro urbano, a beneficio della intera collettività". L'assemblea ha anche eletto i vice coordinatori Salvo Catanzaro, Giuseppe Sciortino, Salvo Sirchia ed Enzo Evola.

Torna su
PalermoToday è in caricamento