Economia

Suolo pubblico, il rinnovo delle concessioni si fa online: coinvolti 1.800 commercianti

I permessi scaduti lo scorso dicembre sono stati prorogati fino a giugno. Nel frattempo chi vorrà confermare la licenza per i prossimi 12 anni dovrà seguire la procedura telematica predisposta dal Suap: l’indirizzo Pec diventa indispensabile. Orlando e Piampiano: "Così semplifichiamo la burocrazia per gli ambulanti"

A partire dallo scorso 18 marzo è possibile inoltrare in via telematica le comunicazioni per il rinnovo delle concessioni di suolo pubblico per il commercio su area pubblica, scadute lo scorso 31 dicembre. Al servizio potranno accedere i titolari di posteggio nei mercatini settimanali e varie categorie di commercianti che usufruiscono permanentemente del suolo pubblico: fiorai, edicolanti, gestori di chioschi, ecc...

Lo ricorda in una nota l'amministrazione comunale citando il decreto Semplificazioni, che ha previsto la proroga di 12 anni per le concessioni in scadenza, subordinata a procedure di verifica da parte del Suap. "Una procedura veloce, semplice e trasparente - sottolinea il sindaco Leoluca Orlando - per facilitare ogni adempimento da parte degli ambulanti, agevolare la regolarizzazione, combattere l'abusivismo".

Quello della semplicità è un punto sottolineato anche dall'assessore Leopoldo Piampiano che ricorda come "con una semplice Pec e compilando un modulo online, gli ambulanti potranno facilmente avere la proroga per altri 12 anni; uno strumento di serenità in una fase particolarmente difficile per il commercio. Peraltro - aggiunge Piampiano - si compie un passo importante per attuare proprio quanto richiesto dagli ambulanti e soprattutto da quelli che operano nei mercatini, procederemo ad un importante lavoro di verifica che permetterà di identificare gli abusivi a tutela di chi lavora nel rispetto delle regole".

Fino al 19 aprile 2021, collegandosi sulla piattaforma digitale Super@ dello Suap, tutti i titolari di concessioni potranno compilare il form per comunicare alcuni dati essenziali e soprattutto l’indirizzo Pec, indispensabile per la trasmissione del nuovo provvedimento. Il procedimento non prevede la formulazione di alcuna dichiarazione sostitutiva di atto notorio, né la produzione di alcun atto pubblico, è del tutto gratuito e si conclude in pochi minuti. Il Suap, ricevuta la comunicazione, avvierà d’ufficio i controlli per la verifica del possesso dei requisiti prescritti e, ad esito positivo dell’istruttoria, rilascerà la nuova concessione di suolo pubblico con contestuale autorizzazione al commercio, che avrà validità fino a tutto il 2032.

In base alla normativa vigente, il Suap, anche a tutela dei consumatori e degli acquirenti, dovrà effettuare la verifica del possesso di alcuni requisiti, legati all'assenza di situazioni di incompatibilità e, per gli esercenti attività di vendita di alimenti e bibite, il possesso di ulteriori requisiti professionali. I controlli scatteranno dal primo luglio, per dare il tempo di adempiere ad eventuali regolarizzazioni richieste dalla normativa nazionale presso la Camera di Commercio.

I commercianti coinvolti sono circa 1.800, per lo più imprese individuali, di cui 1.500 in concessioni "posteggi" nei mercatini settimanali (lo stesso commerciante ovviamente può avere più autorizzazioni, una per ogni giorno della settimana in cui partecipa ad un mercatino). Altri 300 sono ambulanti di cosiddetta categoria B, che sono quelli che hanno chioschi, fiorai, e simili. L'avviso non riguarda invece gli ambulanti "itineranti". In ogni caso le attuali concessioni si intenderanno prorogate fino al 30 giugno.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suolo pubblico, il rinnovo delle concessioni si fa online: coinvolti 1.800 commercianti

PalermoToday è in caricamento