Commercio, saldi anticipati al 2 gennaio: nuove regole per le vendite promozionali

"Abbiamo voluto rendere più fluido un sistema di norme - spiega l'assessore Mariella Lo Bello - che ci è apparso non adeguato alle esigenze dei commercianti e dei consumatori, in particolar modo in un momento di crisi"

Foto archivio

E shopping sia. L'assessore regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello, ha firmato il decreto che autorizza i commercianti a effettuare vendite promozionali anche fuori dai periodi canonici.

I negozianti di Palermo e delle altre città siciilane potranno vendere la merce con prezzi ribassati dal 16 marzo al 30 giugno e dal 16 settembre al 31 dicembre, cioè in tutti quei mesi in cui non ci sono saldi. I saldi invernali 2016 invece vengono anticipati dal 5 al 2 gennaio.

"Abbiamo voluto rendere più fluido un sistema di norme - spiega l'assessore - che ci è apparso non adeguato alle esigenze dei commercianti e dei consumatori, in particolar modo in un momento di crisi. Per questo l'accordo concluso con le associazioni di categoria e racchiuso nel decreto, va in questa direzione, ritenendo la liberalizzazione del mercato, rispetto a queste specifiche tematiche, assolutamente necessaria e di grande aiuto a consumatori e imprese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento