Economia

Chiusura sportelli Unicredit: “Sulle filiali palermitane una scure senza precedenti”

A lanciare il grido d'allarme è Filippo Virzì, portavoce dell'Ugl/Utl di Palermo: "Personale ridotto all’osso, chiediamo quale sia il reale piano di Unicredit". Il sindacalista vuole coinvolgere anche il governo regionale richiedendo al Presidente Musumeci un’audizione

“Si sta abbattendo una scure senza precedenti in Sicilia ed in particolare a Palermo e nella sua provincia sugli sportelli bancari di Unicredit  i quali continuano ad abbassare le saracinesche definitivamente". A lanciare (ancora una volta) il grido d'allarme è Filippo Virzì, portavoce dell’Ugl/Utl di Palermo.

“Nonostante tutto le filiali sopravvissute - spiega il sindacalista - rimangono stoicamente operative, malgrado la carenza oramai cronica di personale ridotto all’osso a causa degli esodi in corso, in alcune filiali della provincia di Palermo addirittura vengono impegnate poche unità le quali coraggiosamente nonostante le contestuali insostenibili pressioni commerciali, continuano a garantire grazie alla grande professionalità del lavoratori, il servizio al territorio, vitale per via della sua valenza sociale”.

Il sindacalista parla di emergenza e si domanda fino a quanto possa durare tale stato di cose senza creare disservizi alla clientela: "A questo punto noi ci chiediamo quale sia il reale piano di Unicredit, forse dismettere la storica rete sportelli del glorioso Banco di Sicilia per giungere a cosa? Sappiamo per certo che le organizzazioni sindacali di categoria in Sicilia sono scese in campo ritengo opportuno in questa fase coinvolgere anche il governo regionale richiedendo al Presidente Musumeci un’audizione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura sportelli Unicredit: “Sulle filiali palermitane una scure senza precedenti”

PalermoToday è in caricamento