Cala il sipario sulla Bte, il sindaco Tripoli: “Proporremo Bagheria anche per l’anno prossimo”

Chiusa la Borsa del turismo extralberghiero che quest'anno, per la prima volta si è svolta nella Città delle ville

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Auspichiamo che Bagheria possa tornare ad ospitare la Bte anche l’anno prossimo", con queste parole il sindaco Filippo Maria Tripoli chiede la quarta edizione della Borsa del Turismo Extralberghiero, la prima ospitata nel comune da lui amministrato dal 7 all'8 novembre. Ideata da Confesercenti Sicilia per monitorare e promuovere il vasto panorama dell’offerta di ospitalità alternativa in Sicilia, la fiera del settore è stata coo–organizzata con l’assessorato regionale del Turismo e il Comune di Bagheria. La due giorni ha visto protagonisti otto chef capitanati dalla stella Michelin Tony Lo Coco, che hanno reso indimenticabile la cena di gala a Villa Palagonia: Giovanni Galioto Osteria Can Caus, Maurizio Panzica Ristorante Ricci&Capricci, Mauro Aiello RistoMacelleria-Gastronomia Fratelli Aiello meat & cookers, Saverio Greco Ristorante Vintireci, Salvo Lipari dell’Osteria Saperi e Sapori, Claudio Oliveri – Oliveri1964, Ivano Molinaro Pastry Concept.

Ad organizzare la cena nella suggestiva Villa dei mostri, particolarmente partecipata e apprezzata dalla Giunta Tripoli e da tutti gli ospiti presenti, le società della Sevenapp, agenzia di comunicazione e marketing, capitanata da Martina Biundu, da sempre attenta allo sviluppo turistico e alla crescita delle aziende in Sicilia ha sposato la causa, insieme a due imprese rappresentative di settori di sviluppo dell’economia Siciliana che hanno accolto la sfida ed organizzato, finanziandolo interamente, l’evento, la Bruno Ribaudi, industria di birra e la Blu Ocean Soc Coop di Antonio Lo Coco, azienda che da tre generazioni ha visto cambiare la cultura del pescato a Porticello. La cena è stata arricchita da momenti d’arte e musica. Il sindaco Tripoli ha voluto ringraziare due altre eccellenze del territorio: Michele Ducato, della storica famiglia di decoratori di carretti, che ha organizzato un angolo in cui ha ricostruito la “Bottega del pittore di carretti” con una dimostrazione dell’arte storica della famiglia decorando, in real time, tavole di legno; anche la moda ha abbellito la serata con gli splendidi modelli del brand Filly Biz che porta il vessillo di Bagheria in giro per il mondo con la sua originalità ed ha realizzato, per la cena BTE, un’installazione con tema cibo e colori siciliani in una chiave POP. Nella meravigliosa sala degli specchi hanno risuonato le note di Mario Renzi, noto violino della tradizione bagherese e siciliana che ha rallegrato la serata, apprezzato dall’amministrazione che ringrazia per la sua maestria.

La giornata dell’8 novembre è stata dedicata agli incontri B2B, dove i 21 buyer giunti da 14 paesi del mondo, hanno incontrato circa 200 seller. In contemporanea si svolgeva il convegno organizzato da Terre di Mezzo Editore sui “Cammini ed ospitalità” ed i tavoli tematici della Sevenapp che non hanno riguardato non solo i temi del pescato e del pesce azzurro ma soprattutto le possibilità di sviluppo del territorio a partire dal concetto “Bagheria Città delle Ville e del gusto”. Ai tavoli tematici hanno partecipato Domenico Targia, già dirigente del Dipartimento della Pesca mediterranea e oggi direttore del Museo regionale di Palazzo D’Aumale, Mario Indovina, componente del Consiglio nazionale e del Comitato esecutivo regionale Slow Food, il responsabile della sezione slow food di Bagheria, Adalberto Catanzaro, il referente dei panificatori e presidente dell’associazione La Piana d’Oro Michele Balistreri, e ancora diversi altri attori del territorio tra imprese e presidenti di associazioni come il ragionier Nino Mineo, gestore di villa Palagonia. Dai tavoli sono nate proposte di progettazione e sviluppo del territorio che verranno presentate nei prossimi giorni all’amministrazione comunale.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento