Economia Libertà / Piazza San Giovanni Bosco

Bar Alba prossimo alla chiusura, avviate le procedure per 50 licenziamenti

I due punti vendita di piazza Don Bosco e Mondello potrebbero presto abbassare le saracinesche a causa di debiti pregressi, contributi non versati e stipendi arretrati. Convocati i sindacati per il prossimo 4 aprile

Lo spettro dei licenziamenti aleggia sui lavoratori del Bar Alba, attività storica della città messa in liquidazione per cessazione attività. L’azienda ha convocato i sindacati per il prossimo 4 aprile per fare il punto della situazione, caratterizzata da debiti pregressi per milioni di euro, sfratti in attesa di essere eseguiti, contributi non versati e stipendi arretrati ed ereditati dalla vecchia gestione. "La convocazione è per la comunicazione di inizio della procedura di licenziamento. Siamo rimasti spiazzati - dice Monja Caiolo, segretario provinciale della Filcams Cgil - perché pensavamo che la riunione servisse per discutere il rientro delle somme dovute ai lavoratori dalla vecchia gestione".

L’ipotesi di chiusura dei due punti vendita di piazza don Bosco e Mondello, con relativi licenziamenti, sembra l’inizio di un altro capitolo nero per l’economia locale. Nulla avrebbe potuto il nuovo organo amministrativo, guidato dal presidente Giuseppe Caronia, subentrato all’amministrazione Porcelli/Tarantino lo scorso 24 febbraio. "In questo mese di gestione – spiega Caronia al Giornale di Sicilia - abbiamo provato a rimettere sul binario giusto le due attività, e la clientela se n’è accorta. Ma di fronte ci siamo ritrovati una montagna di debiti e una gestione pregressa poco attenta. Finora abbiamo mantenuto gli impegni con i lavoratori, pagando stipendi e contributi, ma adesso la situazione è diventata insostenibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar Alba prossimo alla chiusura, avviate le procedure per 50 licenziamenti

PalermoToday è in caricamento