rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Economia

A rischio i lavoratori dei centri per l’impiego: "Il loro contratto scadrà tra qualche settimana"

Cleo Li Calzi, responsabile del dipartimento Pnrr del Pd, lancia l’allarme, criticando l’immobilismo della Giunta Musumeci sulla spesa dei fondi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Cosa aspetta il governo regionale a sbloccare la situazione dei lavoratori dei Centri per l’Impiego (Cpi) il cui contratto scadrà tra qualche settimana? Rischiamo di perdere la loro professionalità in un momento in cui c’è invece la necessità di accelerare la spesa dei fondi europei già assegnati alla Sicilia con il “Programma Gol” (garanzia di occupabilità dei lavoratori) del Pnrr”. Cleo Li Calzi, responsabile del dipartimento Pnrr del Pd, lancia l’allarme, criticando l’immobilismo della Giunta Musumeci sulla spesa dei fondi del Pnrr.

“Bisogna intervenire immediatamente sulla gestione delle politiche attive del lavoro - prosegue Li Calzi - e far sì che il reddito di cittadinanza si trasformi in una risorsa per lo sviluppo della Sicilia e non in una mera misura assistenziale. Ancora una volta la Sicilia si segnala come una delle regioni italiane più indietro nella capacità di spesa: i soldi ci sono ma il Governo regionale tarda ad attivarli, in questo caso parliamo di 900 milioni di euro che fanno parte del Pnrr. Serve più responsabilità e competenza per garantire un cambio di passo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A rischio i lavoratori dei centri per l’impiego: "Il loro contratto scadrà tra qualche settimana"

PalermoToday è in caricamento