menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto King Roselli architetti

Foto King Roselli architetti

Cefalù, intesa tra Comune e Club Med: il nuovo villaggio aprirà nel 2018

L'accordo consentirà alla società francese di investire 75 milioni di euro. Già state rilasciate le certificazioni regionali di valutazione ambientale. Il sindaco Lapunzina: "Struttura d'eccellenza come poche al mondo". La soddisfazione dei sindacati

Entro il 2018 a Cefalù riaprirà i battenti lo storico villaggio turistico Club Mediterranée, meglio noto come Club Med. E’ stato infatti sottoscritto presso il palazzo di città di Cefalù la convenzione che consentirà alla società francese di investire 75 milioni di euro per un nuovo villaggio vacanze di lusso. L’apertura è prevista per maggio 2018, come confermato dal sindaco Rosario Lapunzina sono già state rilasciate le certificazioni regionali di valutazione ambientale.

"Sull'intesa per dare il via ai lavori di ristrutturazione del Club Med di Cefalù possiamo dire solo finalmente - dicono Monica Genovese e Ferruccio Donato, della Cgil Sicilia -. Si sblocca infatti un iter che consentirà la riqualificazione della struttura, un evento dunque positivo per il turismo, ma anche per il lavoro che si creerà con i 75 milioni destinati".

Il Comune da oltre dieci anni attendeva la riapertura del villaggio cinque tridenti. In particolare, la convenzione sottoscritta fra il responsabile del settore edilizia privata del comune di Cefalù, Simone di Trapani, il sindaco, Rosario Lapunzina, e il responsabile europeo della società francese, Florence Le Gall, consentirà a Club Med di realizzare un nuovo villaggio turistico superlusso, infatti la struttura ricettiva passerà da tre a cinque tridenti. "Con la firma della convenzione - afferma Lapunzina - si è raggiunto un grande risultato che, permetterà l'avvio dei lavori, creando immediate ricadute occupazionali. Tra due anni la nostra città avrà una struttura ricettiva di eccellenza, come poche al mondo. In questo modo Cefalù compie un passo importante verso l'obiettivo dell'innalzamento del target turistico e della destagionalizzazione delle presenze".

Ma i due esponenti del sindacato non dimenticano però che un'altra struttura ricettiva importante "è oggi ferma", l'ex Valtur di Pollina, e chiedono all'assessore regionale al Turismo e al presidente della Regione "di adoperarsi perché si trovi al più presto un acquirente per la struttura e questa possa tornare in attività".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento