Domenica, 1 Agosto 2021
Economia

Il caso del Castello Utveggio approda a Roma: "Recuperare simbolo di Palermo"

Michele Anzaldi, deputato del Partito democratico, ha presentato un'interrogazione al ministro dei Beni culturali e del Turismo: "Intollerabile stato di abbandono, subito un vertice con Regione e Comune"

Il caso del Castello Utveggio adesso approda a Roma. E lo fa attraverso un'interrogazione di Michele Anzaldi, deputato del Partito democratico, al ministro dei Beni culturali e del Turismo. "Bisogna istituire un apposito tavolo istituzionale coinvolgendo la Regione e il Comune per predisporre un piano di recupero del castello Utveggio, ponendo, così fine ad un intollerabile stato di abbandono", è la ricetta di Anzaldi.

"Il Castello Utveggio di Palermo - ricorda - è stato per circa 30 anni sede di un ente regionale di alta formazione, il Centro ricerche e studi direzionali (Cerisdi), voluto dall'ex presidente della regione Siciliana, Rino Nicolosi. A seguito della chiusura del Cerisdi, avvenuta circa un anno fa, l'immobile di altissimo pregio è oggetto di atti vandalici e di saccheggio come testimoniato da associazioni e cittadini che da tempo si battono contro l'abbandono e il degrado in cui versa il castello".

"Il castello di Utveggio - ha chiuso - è un luogo simbolo della città di Palermo, come può esserlo la Mole di Torino o la Lanterna di Genova, e Palermo è stata nominata capitale italiana della cultura per l'anno 2018"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso del Castello Utveggio approda a Roma: "Recuperare simbolo di Palermo"

PalermoToday è in caricamento