rotate-mobile
Le verifiche

Biglietti aerei per Palermo sempre più cari, compagnie nel mirino del Garante

L'Autorità ha dato dieci giorni di tempo alle società per fornire spiegazioni sull'aumento dei prezzi registrato nelle ultime settimane. Nel mirino i collegamenti da Roma e Milano con Venezia, Catania, Cagliari e col Falcone Borsellino

Le compagnie aeree sono finite nel mirino del Garante per la sorveglianza dei prezzi e hanno dieci giorni di tempo per spiegare le motivazioni alla base dei recenti rincari dei biglietti registrato su alcune tratte che riguardano anche Palermo. Nella giornata di ieri, martedì 4 luglio, è andato in scena l'incontro tra il Garante per la sorveglianza dei prezzi, Benedetto Mineo, e le principali compagnie aeree (Ita Airways, Ryanair, Malta Air, Aeroitalia, Easyjet, Neos e Wizz Air) per analizzare le dinamiche dei prezzi medi dei biglietti aerei negli ultimi mesi sulle tratte nazionali.  

Alla luce dei dati Istat di maggio scorso, che hanno fatto registrare aumenti medi del 40% su base annua, il Garante ha chiesto alle compagnie "spiegazioni precise" sulle dinamiche dei prezzi "e in particolare su determinate tratte che hanno visto una variazione anomala. Le risposte, ha sollecitato il Garante, dovranno essere fornite entro 10 giorni.  

Al centro delle verifiche del ministero delle Imprese e del made in Italy soprattutto l’andamento dei prezzi dei biglietti di alcune tratte che collegano le città di Roma e Milano, con Venezia, Palermo, Catania e Cagliari. Come confermato sul sito del Ministero, il Garante ha comunicato che la prossima riunione della Commissione per il monitoraggio dei prezzi si terrà giovedì 20 luglio e servirà, a confrontare i dati forniti dalle imprese con quelli già disponibili.

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biglietti aerei per Palermo sempre più cari, compagnie nel mirino del Garante

PalermoToday è in caricamento