Economia

Raggiunta l'intesa per il call center Wind | 3, Cgil: "E' il male minore"

I lavoratori hanno approvato l'intesa tra il neonato colosso delle telecomunicazioni, Comdata e i sindacati, sulla cessione del ramo d'azienda del servizio clienti ex H3g che occupa circa 900 operatori delle sedi di Palermo, Roma, Cagliari e Genova

I lavoratori del call center Wind Tre di Palermo hanno approvato, a maggioranza, in assemblea l'ipotesi d'accordo raggiunta martedì scorso, tra il neonato colosso delle telecomunicazioni, Comdata e i sindacati, sulla cessione del ramo d'azienda del servizio clienti ex H3g che occupa circa 900 operatori delle sedi di Palermo, Roma, Cagliari e Genova.

L'intesa, che secondo quanto riferisce la Slc Cgil, deve passare al vaglio degli operatori dei call center di Cagliari e Genova, prevede, a partire dal 5 luglio, il trasferimento dei da Wind Tre a Comdata senza soluzione di continuità, mantenendo l'anzianità di servizio. Il contratto di cessione del ramo d'azienda, tra le due società, avrà una durata di sette anni. Per Marilena Sansone della Slc Cgil di Palermo "i lavoratori hanno avuto un percorso obbligato, questo accordo è il male minore, restiamo contrari a questa operazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggiunta l'intesa per il call center Wind | 3, Cgil: "E' il male minore"

PalermoToday è in caricamento