menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertice al Mise su Almaviva, Orlando: "Serve intervento globale"

Nel suo intervento il primo cittadino ha anche sottolineato la necessità di "applicare severe e rigorose delle sanzioni a carico di quelle aziende che delocalizzano senza rispettare la legge"

Si è appena concluso al ministero dello Sviluppo Economico l'incontro convocato per il tavolo nazionale di settore sui call center in Italia, alla presenza della viceministro Teresa Bellanova. Tra i partecipanti anche il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando.

Orlando è intervenuto richiamando "la necessità di affrontare in chiave sistemica la situazione di un settore in crisi, ricordando l'interesse dei comuni per i lavoratori e per i cittadini fruitori sul territorio ed per l'elevato numero di addetti al call center, prevalentemente concentrati nel Meridione e a prevalenza di occupazione femminile”. Orlando ha inoltre rappresentato la necessità “di intervento sulle grandi aziende sotto controllo pubblico,come Enel e Poste Italiane per l'applicazione della clausola territoriale e sociale, quest'ultima ormai parte integrante del nostro ordinamento”. Nel suo intervento il primo cittadino ha anche sottolineato la necessità di "applicare severe e rigorose delle sanzioni a carico di quelle aziende che delocalizzano senza rispettare la legge e di una rivisitazione degli ammortizzatori sociali, per garantire continuità di reddito alle famiglie, soprattutto nelle situazioni di maggiore gravità come quella di Palermo".

Al tavolo nazionale, che è durato oltre tre ore e mezza, è stato richiesto anche un approfondimento in tempi brevissimi delle situazioni maggiori di criticità e tra queste la situazione palermitana a cui ha fatto riferimento anche il viceministro Teresa Bellanova, che ha confermato l'impegno per una positiva risoluzione della vertenza a garanzia dei posti occupazionali.

LE REAZIONI
"La presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando al tavolo nazionale sui call center fa ben sperare sulle sorti dei lavoratori Almaviva e in generale di tutti coloro che operano in questo settore importante e primario per il lavoro nella nostra città. Ci auguriamo che gli argomenti introdotti e l'impegno preso dal viceministro portino a una soluzione positiva e all'allontanamento del rischio della perdita dei posti di lavoro che per la nostra città sarebbe un colpo di grazia". Lo dice il segretario provinciale e consigliere comunale Idv Paolo Caracausi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento