rotate-mobile
Economia

Almaviva: avviato confronto Regione-sindacati, ma i lavoratori confermano lo sciopero

Un tavolo tecnico si occupererà di elaborare un piano di politica industriale che punti sul rilancio del settore dei servizi in città e nell'Isola. Gli operatori del call center, intanto, proseguono con le azioni di protesta

A partire da lunedì un tavolo tecnico, composto dai rappresentanti delle quattro sigle sindacali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl e dalla Regione Siciliana, avrà il compito di elaborare un piano di politica industriale che punti sul rilancio del settore dei servizi a Palermo e in Sicilia. E' una delle decisioni prese nel corso dell'incontro Regione - sindacati di stamani, nel corso del quale si è discusso anche della vertenza del call center Almaviva (assenti i rappresentanti dell'azienda ndr.), dove centinaia di lavoratori sono a rischio licenziamento. In attesa del vertice, un gruppo di operatori era sceso in piazza per ribadire tutta la preoccupazione per il futuro.

"Possiamo ben dire che finalmente - dice il segretario della Slc Cgil Palermo, Maurizio Rosso - è stato avviato un dialogo con la Regione sul tema dei call center. La Regione ha confermato l'impegno a contattare i principali committenti di Almaviva e le aziende di outsourcing che operano in Sicilia. Il tavolo tecnico di Palermo dovrà porre le basi e definire le condizioni per lo sviluppo e il radicamento del comparto dei servizi attraverso la ricerca, lo sviluppo e la formazione del capitale umano".

I lavoratori del call center mantengono però lo sciopero annunciato per mercoledì, con un corteo da piazza Croci alla Prefettura, perché "ancora sul piano nazionale non abbiamo risposte dall'azienda e il 31 maggio scadono i contratti di solidarietà a tutti i lavoratori del gruppo". In agenda anche un'assemblea cittadina e il 7 marzo, con lo slogan "#siamotuttialmaviva", alle 21 al Teatro Politeama. Uno spettacolo di solidarietà con artisti palermitani, attori, danzatori, musicisti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Almaviva: avviato confronto Regione-sindacati, ma i lavoratori confermano lo sciopero

PalermoToday è in caricamento