Giovedì, 18 Luglio 2024
La misura di sostegno alle famiglie

Bonus idrico, Adiconsum denuncia: "Ritardi nell'erogazione del contributo a Palermo"

L'associazione di consumatori mette a disposizione di chiunque fosse interessato un servizio gratuito per verificare se le società hanno correttamente elargito le agevolazioni

“Esprimiamo grande preoccupazione sui ritardi che stiamo riscontrando nella  corretta erogazione del bonus idrico che prevede a favore dell’utente una fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica. La gestione del settore idrico è molto frammentata sulla provincia di Palermo e Trapani e aggravata dal fatto che più del 50% delle utenze è gestita dai Comuni e che la procedura è abbastanza complessa”. Ad affermarlo è Antonio Rocco responsabile territoriale Adiconsum Palermo Trapani che aggiunge “a oggi tuttavia non tutti i gestori idrici hanno completato tutti i passaggi necessari al riconoscimento del bonus agli aventi diritto e pertanto i ritardi saranno inevitabili”.

Per questa ragione l’Adiconsum Palermo Trapani mette a disposizione di chiunque fosse interessato un servizio gratuito per verificare se le società di energia elettrica, gas e di acqua hanno correttamente erogato i bonus sociali ovvero per verificare la correttezza dell’agevolazione applicata o per conoscere le ragioni di eventuali ritardi. Chi ritiene quindi di avere i requisiti per beneficiare del bonus sociale e non gli sia stato applicato in bolletta, può  contattare Adiconsum Palermo Trapani ai seguenti numeri: 091.307761 o 388.8822243 per la sede di Palermo e provincia e 092321182 o 3891331582 per la sede di Trapani e provincia.

“Accanto al bonus sociale per l’energia elettrica ed il gas, i cittadini che hanno i requisiti prescritti dalla legge, hanno diritto anche al bonus sociale acqua, i bonus sociali – spiega il responsabile territoriale di Adiconsum Rocco insieme a Salvuccia Coco esperta di Adiconsum nei settori energia e acqua - sono una misura volta a ridurre la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica, di gas naturale e idrica dai nuclei familiari in condizioni di disagio economico o fisico e rappresentano oggi un sostegno per contrastare il caro bollette e aiutare le persone economicamente più deboli in questo momento di grande difficoltà. Tutti i bonus sociali vengono riconosciuti automaticamente e senza che sia necessaria, come in passato, alcuna domanda”.

I destinatari di tale misura di sostegno sono i cittadini che si trovano in condizione di disagio economico perché o appartengono ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 9.530 euro, oppure appartengono ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus idrico, Adiconsum denuncia: "Ritardi nell'erogazione del contributo a Palermo"
PalermoToday è in caricamento