Economia

Fincantieri, Bonanni: fronteggiare concorrenza di Corea e Cina

Secondo il leader della Cisl "se il Cantiere navale di Palermo non dovesse prendere atto di una concorrenza spietata di coreani e cinesi, riallestendo produzioni competitive e innovative, è chiaro che permarrà questa situazione di crisi"

Se il Cantiere navale di Palermo, come quello di Genova e quello di Castellammare, non dovessero prendere atto di una concorrenza spietata di coreani e cinesi, riallestendo produzioni competitive e innovative, è chiaro che permarrà questa situazione di crisi". L'ha detto a Palermo il leader della Cisl Raffaele Bonanni, commentando l'annuncio della Fincantieri di avviare, a partire dal primo gennaio 2012, la cassa integrazione straordinaria a rotazione per 475 operai del sito di Palermo e esuberi per 175 persone alla fine del prossimo biennio. "Il problema è muoversi - ha aggiunto -, invece di commentare i disastri determinati da una situazione statica". (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri, Bonanni: fronteggiare concorrenza di Corea e Cina

PalermoToday è in caricamento