Blutec, Uilm palermo: “Intervento per sbloccare la cigs, rassicurazioni dal sindaco"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il sindaco e la giunta di Termini Imerese, considerata l’interlocuzione con il governo nazionale, hanno assicurato un intervento per sboccare subito la cigs ai lavoratori Blutec. Si sono anche impegnati a intervenire per dare un futuro al sito garantendo una continuità occupazionale, soluzione per noi insindacabile”. Cosi la Uilm Palermo che insieme alle segreterie provinciali di Fiom, Fim e Uilm Palermo hanno incontrato oggi la sindaca Maria Terranova: “La cigs per 635 lavoratori è scaduta lo scorso 17 ottobre. L’azienda, in amministrazione straordinaria, ha chiesto un altro anno di proroga degli ammortizzatori per l’attuazione del piano che dovrebbe prevedere il rilancio del sito. Non c’è, però, ancora il decreto che autorizzi i pagamenti ma hanno assicurato lo sblocco in tempi brevi”. Fim, Fiom e Uilm hanno chiesto inoltre di “entrare nel merito delle proposte di reindustrializzazione dell’area senza perdere ulteriore tempo, non è possibile lasciare senza reddito i lavoratori che sono stanchi e che vogliono risposte sul loro futuro”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento