rotate-mobile
Economia Termini Imerese

Blutec Termini Imerese, Tamajo chiama il ministro Urso: "Servono risposte certe"

L’assessore regionale alle Attività produttive questa mattina ha incontrato i rappresentanti dei sindacati dei lavoratori e i deputati regionali Luigi Sunseri e Salvatore Geraci, oltre al vicesindaco di Palermo, Carolina Varchi

L’assessore regionale alle Attività produttive Edy Tamajo, questa mattina nella sede dell'assessorato in via degli Emiri a Palermo, ha incontrato i rappresentanti dei sindacati dei lavoratori della Blutec di Termini Imerese. Presenti anche i deputati regionali Luigi Sunseri (Movimento 5 Stelle) e Salvatore Geraci (Sicilia Vera) e la parlamentare nazionale e vicesindaco di Palermo, Carolina Varchi (Fratelli d'Italia). 

"La vertenza della Blutec - sottolinea l’assessore Tamajo - non deve avere colori politici, piuttosto c’è bisogno di grande sinergia tra tutti gli attori coinvolti, compresa la politica, per cercare di mettere un punto a una vicenda lunga ed estenuante che prosegue da oltre dieci anni. Ringrazio le organizzazioni sindacali che hanno accolto il mio invito e gli onorevoli oggi presenti a cui sta a cuore questa importante questione che tocca la vita di circa 600 famiglie. I lavoratori sono in cassa integrazione fino a novembre 2023 ed è di vitale importanza dare risposte certe. Ho già interloquito più volte con il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, a cui chiederò un tavolo romano per andare a fondo alla vertenza. Inoltre, in collaborazione con i sindacati, abbiamo già programmato un secondo tavolo che si terrà il 23 gennaio prossimo, sempre in assessorato, per aggiornarci su eventuali evoluzioni della vicenda. Da parte mia nessuna promessa o propaganda, soltanto lavoro e dialogo continui con i sindacati e con tutte le parti coinvolte sia per il rilancio della zona industriale sia per la tutela dei lavoratori". 

Per i sindacati hanno preso parte all'incontro Antonino Nobile (Fit-Cisl), Roberto Mastrosimone, Giuseppe Giudice e Salvatore D’Annunzio (Fiom Sicilia), Vincenzo Comella (Uilm Palermo), Lorenzo Giordano (Ugl metalmeccanici). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blutec Termini Imerese, Tamajo chiama il ministro Urso: "Servono risposte certe"

PalermoToday è in caricamento