Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Blutec, ok alla cassa integrazione per 700 lavoratori di Termini

Questo l'esito dell'incontro che si è tenuto al Mise. Autorizzato dunque l'ammortizzatore sociale per gli operai. L'azienda ha annunciato che entro il 15 luglio presenterà il piano industriale dettagliato. Di Trapani: "Non dimentichiamo i 150 dell'indotto ex Fiat"

Ok alla cassa integrazione per i lavoratori di Termini Imerese. La comunicazione è arrivata al termine dell'incontro che si è tenuto oggi al Ministero per lo Sviluppo Economico sullo stato di avanzamento e monitoraggio del progetto industriale di Blutec. Autorizzato dunque l'utilizzo dell'ammortizzatore sociale che riguarderà 700 operai per il periodo compreso tra il 31 dicembre 2014 e il 31 dicembre 2016. L'azienda ha assicurato che entro la prossima settimana verranno erogati gli stipendi di aprile 2015. Consegnata a Invitalia tutta la documentazione tecnica per che porterà alla firma del contratto di sviluppo.

Sul piano industriale la Blutec, newco del gruppo Metec, ha assicurato il rispetto delle tempistiche, aggiungendo che sarà presentato nel dettaglio entro il prossimo 15 luglio."In merito ai percorsi di formazione - spiega Paolo Di Giovine, segretario nazionale di Ugl Metalmeccanici - l'azienda, che sta collaborando con la Regione Sicilia, ha informato che partiranno a fine maggio con la mappatura delle professionalità. Ora attendiamo l'incontro del 16 giugno in cui potremo verificare la struttura finanziaria del contratto di sviluppo tra Invitalia e Blutec, aspetto cardine dell'accordo complessivo. Continueremo a non abbassare la guardia - conclude - perché sono anni ormai che i lavoratori di Termini Imerese attendono risposte".

Nonostante la soddisfazione per l'esito del vertice, il coordinatore provinciale di Sel Palermo Simone Di Trapani annuncia la necessità di continuare a monitorare l'evoluzione della questione. "Bisogna vigilare sull’effettivo sviluppo della fabbrica, sul piano industriale e sull’occupazione. Non vorremmo che Blutec si rivelasse l’ennesimo bluff. Il piano stenta a partire, lo dicono i sindacati stessi". Sel Palermo lancia anche l’allarme sulla situazione dell’indotto ex Fiat, con circa 150 lavoratori non coinvolti direttamente nel piano di assunzioni di Blutec. "Da cinque mesi - conclude Di Trapani - non ricevono la cassa integrazione in deroga e rischiano di essere licenziati se il sostegno al reddito, in scadenza il 31 maggio, non dovesse essere rifinanziato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blutec, ok alla cassa integrazione per 700 lavoratori di Termini

PalermoToday è in caricamento