Economia

Bar Stancampiano, tradizione e qualità: "Ricotta fresca di Piana e churros, ecco le nostre armi vincenti"

Dopo 18 anni in via Aquileia, Francesco Stancampiano, 48 anni, si è trasferito in viale Campania (al civico 52) passando il testimone alle due figlie

Educazione, professionalità. Ma anche storia, qualità e tradizione. Alzi la mano chi a Palermo non conosce il Bar Stancampiano. Dopo 18 anni in via Aquileia, Francesco Stancampiano, 48 anni, si è trasferito in viale Campania (al civico 52) passando il testimone alle due figlie. Non solo gelati. "Qua è possibile trovare la cassata con ricotta fresca di Piana", dicono le due proprietarie. 

Tante le novità: "Oltre all'ottima pasticceria - spiegano dal Bar Stancampiano - qua è possibile trovare la nostra ricotta con il 50% di zucchero in meno. Ricotta fresca che produciamo noi e che utilizziamo per i cannoli e le cassate. Tra le altre novità ci sono i churros. Li abbiamo "portati" direttamente dalla Spagna dopo avere trovato l'ispirazione durante un viaggio. Si tratta di dolci tipici della Spagna. Vengono preparati con un composto simile alla pasta choux, fritti o al forno, e cosparsi di zucchero. Serviamo i churros con della cioccolata a parte".

Novità, appunto, ma anche tradizione: "Siamo stati i primi a Palermo a condire i gelati con cioccolato e noccioline. Già 20 anni fa - dicono le due sorelle al timone del Bar Stancampiano - nostro padre presentava il cono con panna più i vari cereali o smarties a scelta e serviva il frappè - uno dei nostri punti di forza - nel bicchiere trasparente con i cereali, una vera novità per quei tempi. Il nostro successo in viale Campania lo attribuiamo anche alla qualità data dalle aziende Pregel, Stella e Pernigotti. Tra le particolarità che i clienti possono trovare nel nostro bar ci sono anche: la torta vegana, senza latte e senza uova, e il "caldo freddo" con caffè, pan di Spagna, la cioccolata calda e il rum. Al momento siamo aperti dalle 6 alle 20 e continuiamo con l'asporto viste le note restrizioni. Puntiamo forte ovviamente anche sulla gastronomia, dalla rosticceria al roast beef e adesso che abbiamo lasciato l'inverno alle spalle siamo pronti per la stagione dei gelati. Gusti particolari? Abbiamo menta e liquirizia, il gusto cassata con la ricotta, la vaniglia nera e perfino il Passito di Pantelleria".

E quando il Covid sarà solo un ricordo? "Torneremo aperti fino alle 2 di notte con i tavolini all'aperto e la solita grande varietà di scelta: sia dolce che salato. Qui da noi sono molto apprezzate le granite messinesi accompagnate con le brioches con l'aroma di arancia e lo zafferano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar Stancampiano, tradizione e qualità: "Ricotta fresca di Piana e churros, ecco le nostre armi vincenti"

PalermoToday è in caricamento