Banche, Intesa e Unicredit: "Riapertura sì ma sempre con appuntamento con qualche eccezione"

Urzì (Fabi): "Ottima decisione e massima sicurezza per clienti e dipendenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Intesa e Unicredit fissano regole molte precise per regolare, dal 18 maggio, l’ingresso nelle proprie dipendenze che, prudenzialmente verrà ancora fondamentalmente regolato mediante appuntamento ma con alcune eccezioni. In un’ottica di maggior tutela dei dipendenti e degli utenti e alla luce dell’attuale stato di emergenza e delle relative disposizioni emanate in merito dalle varie Autorità competenti nelle agenzie dei due grandi Gruppi si continuerà ad andare previo appuntamento ma con alcune eccezioni.

Il provvedimento interessa anche i circa 280 sportelli del Gruppo Unicredit e gli oltre 140 di Banca Intesa in Sicilia e Gabriele Urzì Segretario Provinciale FABI Palermo e Responsabile Salute e Sicurezza della FABI di Palermo - esprime vivo apprezzamento per i provvedimenti adottati. “Nell’ambito delle disposizioni generali a tutela della sicurezza (mascherine per tutti, distanziamento sociale, pannelli il plexiglass e numero massimo di ingressi che non può superare il numero dei dipendenti più una persona se presente la cassa automatica veloce all’interno) in Unicredit la clientela da lunedì 18 di norma continuerà ad entrare solo previo appuntamento e eventuali clienti che si presentino senza, dovranno attendere che si esaurisca l’accesso dei primi. Eccezioni sono previste per disabili e donne in stato interessante a cui sarà garantito l’accesso nel rispetto del distanziamento sociale".

"Anche in Banca Intesa – continua il Sindacalista - si continuerà con gli afflussi su appuntamento (anche qui con qualche eccezione per casi urgenti ed indifferibili) nel numero massimo del rapporto massimo di 1/1 tra clienti e dipendenti, apertura delle filiali tutti i giorni della settimana, ma con una presenza ridotta degli impiegati nelle dipendenze al fine di rispettare al meglio il distanziamento sociale anche con riferimento alla capienza dei locali. Sono provvedimenti che accogliamo con favore e che garantiranno, in uno con una diffusa presenza di guardie giurate fuori dai locali, elevati standard di sicurezza e un servizio adeguato alle molteplici richieste degli utenti”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento