Bagheria, agenzia delle entrate prossima alla chiusura: "Scelta scellerata”

Da tempo impegnata a contrastare la chiusura di varie sedi siciliane dell'Agenzia, la UILPA auspica l'attivazione di un tavolo di confronto con la Direzione regionale, nonchè l'individuazione di soluzioni compatibili "con le norme legislative stringenti in materia di affitti da parte dei privati alle pubbliche amministrazioni e con le legittime aspettative di chi detiene una proprietà".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Malgrado le reiterate proposte rivolte alla Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate da parte della UILPA, da sempre contraria ai tagli irrazionali praticati in nome della spending review, la sede di Bagheria si avvia verso la chiusura: il sindacato continua a sostenere la necessità della permanenza degli uffici e rilancia semmai il loro potenziamento attraverso l'ampliamento dei servizi per la collettività, gli addetti ai lavori e le imprese che operano nel territorio" : ad affermarlo è il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione di Palermo Alfonso Farruggia, che , in una nota, sottolinea inoltre "le ricadute negative della soppressione della sede sotto il profilo della legalità e della presenza dello Stato nell'area interessata".

"Comprendiamo - spiega l'esponente della Uil - che esistono difficoltà riguardo al mantenimento della sede, legate sia alle norme legislative stringenti in materia di affitti da parte dei privati alle pubbliche amministrazioni che alle legittime aspettative di chi detiene una proprietà, ma riteniamo occorra comunque individuare una soluzione attraverso l'apertura di un tavolo di confronto con la dirigenza regionale".

"Se il plesso di via Benedetto Marcello dovesse chiudere - aggiunge Farruggia - i cittadini di Bagheria e dintorni dovrebbero recarsi presso gli uffici di Palermo e di Termini Imerese per espletare le incombenze fiscali o semplicemente per chiedere informazioni o inoltrare dei reclami: siamo molto preoccupati soprattutto per l'utenza composta da anziani , spesso impossibilitati a guidare ed affrontare spostamenti".

Torna su
PalermoToday è in caricamento