Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia Tribunali-Castellammare / Via Maqueda

Una caffetteria a Palazzo Sant'Elia e sul terrazzo del Loggiato San Bartolomeo: è caccia agli investitori

Due gli avvisi pubblici per prendere in gestione due spazi, uno da 200 metri quadrati più 130 esterni in via Maqueda, l'altro di quasi 190 vista mare al Foro Italico. Come candidarsi

A caccia di investitori per aprire una caffetteria, sala da tè ma anche wine bar a Palazzo Sant'Elia e una sul terrazzo del Loggiato San Bartolomeo. Sono stati pubblicati sul sito della Fondazione Sant'Elia due avvisi pubblici rivolti a operatori economici per l'affidamento in concessione del servizio di ristorazione. 

Le due procedure sono autonome e non vincolano gli operatori economici a concorrere per entrambe le sedi. "I due avvisi, infatti, hanno finalità esplorative volte ad acquisire la disponibilità di operatori economici, senza alcun obbligo da parte di Fondazione" si legge in una nota.

L’avviso che riguarda Palazzo Sant’Elia comprende la concessione dei servizi di caffetteria, sala da tè, wine bar, loung e ristorazione in sette locali del piano terra, tutti su via Maqueda. Allo spazio interno, di circa 200 metri quadrati, si aggiunge lo spazio esterno del cortile, di circa 130 metri quadrati. L’eventuale aggiudicatario dovrà, a proprie spese, provvedere alle attrezzature e agli arredi interni ed esterni. Inoltre, potrà autonomamente richiedere suolo pubblico su via Maqueda. 

Per il Loggiato San Bartolomeo, invece, si tratta della concessione dei servizi di caffetteria, wine bar, lounge che sorgerà sul terrazzo panoramico di circa 188 metri quadrati. Allo spazio esterno è annesso uno spazio interno di 12 metri quadrati per preparazione tecniche. A discrezione dell’eventuale aggiudicatario, si apre la possibilità di richiedere agli enti competenti eventuale concessione di suolo pubblico nella piazzetta antistante l’ingresso del Loggiato per l’ampliamento dell’attività di somministrazione bevande. Anche per il Loggiato, l’eventuale concessionario dovrà a proprie spese arredare e corredare sia i locali interni che lo spazio esterno nel rispetto delle normative vigenti. 

Entrambi gli avvisi fissano la durata del contratto in tre anni, decorrenti dalla data di consegna. I contratti potranno essere rinnovati, previa valutazione positiva da parte della Fondazione Sant'Elia. È possibile visionare gli spazi su appuntamento inviando una mail a fondazionesantelia@gmail.com. Per dimostrare la propria disponibilità alla partecipazione, occorre inviare la candidatura usando l’apposito modulo tramite pec all’indirizzo fondazionesantelia@pec.it entro e non oltre le ore 12 di giovedì 31 agosto 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una caffetteria a Palazzo Sant'Elia e sul terrazzo del Loggiato San Bartolomeo: è caccia agli investitori
PalermoToday è in caricamento