"Grave situazione per centinaia di lavoratori siciliani Auchan, scenda in campo la Regione"

La Fisascat Cisl ha inviato una richiesta di "urgente convocazione" alle commissioni Attività Produttive e Cultura, Formazione e Lavoro dell'Assemblea Regionale Siciliana: "Non possiamo permetterci di perdere nemmeno uno di questi posti di lavoro. Siamo pronti alla mobilitazione a tutela dei dipendenti"

E' stata inviata questa mattina una richiesta di "urgente convocazione" alle commissioni Attività Produttive e Cultura, Formazione e Lavoro dell'Assemblea Regionale Siciliana da parte della Fisascat Cisl Sicilia per la grave situazione che sta coinvolgendo le centinaia di lavoratori siciliani del gruppo Auchan Retail Italia.

"Siamo fortemente preoccupati per i lavoratori della rete vendita Auchan siciliana - dichiara Mimma Calabrò, segretario generale della Fisascat Cisl Sicilia -. Sembra esserci, infatti, una forte contraddizione tra le dichiarazioni rese da Conad a mezzo stampa e quanto comunicato nell'ambito delle procedure di trasferimento di ramo di azienda che coinvolgono 109 negozi di cui nessuno della rete siciliana. Nonostante Conad abbia, infatti, precisato proprio pochi giorni fa, a mezzo stampa, che anche gli ipermercati della Sicilia fanno parte dell'acquisizione delle quote di Auchan Sma da parte di Bdc Italia (Conad e Wrm), tuttavia, anche durante l'incontro svoltosiieri a livello nazionale, non giunge alcuna notizia riguardante la situazione siciliana".

"Abbiamo pertanto formulato richiesta di convocazione in sessione congiunta alle due commissioni dell'Assemblea Regionale Siciliana - continua la sindacalista - affinchè le istituzioni si facciano parte attiva per questa vicenda dai risvolti tutt'altro che certi. Abbiamo chiesto anche i vertici di Bdc Italia vengano convocati al tavolo per fare chiarezza sulla ingarbugliata vicenda che tiene col fiato sospeso centinaia di lavoratori. Rivendichiamo tempistiche certe - conclude Calabrò - e non una progettualità che, se non concretizzata, potrebbe fomentare ancora più incertezze fra i lavoratori e incidere pesantemente sulla tenuta occupazionale nella nostra regione. La Sicilia non può permettersi di perdere nemmeno uno di questi posti di lavoro. Siamo pronti alla mobilitazione a tutela dei lavoratori".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento