menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Miranda

Alessandro Miranda

Ato rifiuti, Fit Cisl: "Non si gioca con il futuro dei lavoratori"

Resta in sospeso il trasferimento di cinque degli 82 lavoratori provenienti da tre Ato della provincia di Palermo, per i quali, nei giorni scorsi, era stato siglato un accordo sul passaggio dagli Ambiti territoriali alla Srr Palermo Provincia Est

Resta in sospeso il trasferimento di cinque degli 82 lavoratori provenienti da tre Ato della provincia di Palermo, per i quali, nei giorni scorsi, era stato siglato un accordo sul passaggio dagli Ambiti territoriali alla Srr Palermo Provincia Est. Lo rende noto la Fit Cisl spiegando che "si tratta di cinque operatori ex Coinres del Comune di Alia".

“A distanza di pochi giorni - sostiene Alessandro Miranda della segreteria provinciale Fit Cisl Palermo -, constatiamo purtroppo che degli 82 lavoratori aventi diritto al transito alla Srr, i 5 in servizio presso il comune di Alia sono rimasti ‘impantanati’ per la mancata firma sulla cessione dei loro contratti di lavoro da parte dell’ATOPA4 – Coinres. Invitiamo il liquidatore dell’Ato ad adempiere al suo dovere firmando l’atto, rispettando le norme e consentendo ai lavoratori il passaggio. Laddove il liquidatore risultasse dimissionario invitiamo il commissario straordinario di nomina regionale ad intervenire con poteri sostitutivi per la positiva definizione della vicenda”.

“Se qualcuno immagina – afferma il segretario regionale Fit Cisl Ambiente Dionisio Giordano -, che sul delicato tema come quello dei rifiuti in Sicilia ci rassegniamo di fronte alla burocrazia elefantiaca o alle vergognose contrapposizioni politiche,  sappia che noi continueremo a tutelare i lavoratori, andando avanti con le denunce e con la reale presentazione dei fatti indicando le responsabilità oggettive e soggettive”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento