rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Economia

Ast, proclamato lo stato di agitazione dei 200 autisti interinali

I sindacati Nidil, Felsa e Uiltemp: "Stipendi in ritardo, lavoratori al capolinea. Pronti allo sciopero"

Proclamato da Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp Uil lo stato di agitazione dei 200 autisti interinali che da più di un anno lavorano per l’Ast. Protestano per gli stipendi in ritardo. Si tratta di duecento lavoratori dell’agenzia Temporary, in gran parte palermitani, che lavorano in somministrazione sopperendo alle carenze di personale dell’azienda pubblica della Regione Siciliana per il trasporto interurbano.

Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp Uil hanno inviato una nota all’agenzia interinale e all’Ast per denunciare i ritardi. Alla nota ha fatto seguito un incontro, non risolutivo. Da qui la decisione di indire la protesta.

“Da diversi mesi questi lavoratori subiscono forti ritardi nel ricevere lo stipendio. L’erogazione dell’ultima mensilità è già in ritardo di 13 giorni e non c’è alcuna certezza su quando  queste somme saranno disponibili  – dichiarano Andrea Gattuso, segretario  Nidil Cgil Palermo e Sicilia, Giuseppe Cusimano segretario Felsa Cisl Palermo Sicilia, Danilo Borrelli, segretario Uiltemp Sicilia e Palermo –. All’incontro non è arrivata nessuna novità sulla data. Da qui la decisione di aprire lo stato di agitazione e siamo pronti a proclamare lo sciopero nel momento in cui si tarderà a individuare una soluzione. Gli autisti in somministrazione sono spesso costretti a lavorare sotto pressione a causa della carenza di personale e si ritrovano in difficoltà a prendere le ferie. Senza di loro il servizio sulle linee regionali non sarebbe garantito. Purtroppo, non sanno ogni mese quando prenderanno lo stipendio. E sono arrivati al capolinea, pronti allo sciopero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ast, proclamato lo stato di agitazione dei 200 autisti interinali

PalermoToday è in caricamento