rotate-mobile
Economia Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo

Villa Sofia-Cervello, stop al precariato: assunti a tempo indeterminato 84 ex Lsu 

La stabilizzazione è arrivata dopo il concorso pubblico a loro riservato, bandito lo scorso agosto. Rimangono ancora precari cinque lavoratori, ma nel corso dell’anno, tramite lo scorrimento delle graduatorie, anche per loro dovrebbe arrivare l'ambito contratto

I lavoratori precari dell’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello sono stati assunti a tempo indeterminato: 84 ex Lsu, in servizio da tanti anni con contratto quinquennale, hanno firmato il tempo indeterminato. La firma, alla presenza della direzione strategica aziendale con il commissario, Maurizio Aricò, il direttore sanitario, Pietro Greco, e il direttore amministrativo, Nora Virga, è avvenuta nella sala riunioni della sede legale dell'azienda in viale Strasburgo.

Grande emozione fra i presenti, a qualcuno è scappata anche una lacrima. Soddisfatto per la conclusione dell’iter il commissario Aricò. Gli 84 ex Lsu, da oggi ex precari storici, sono tutti di categoria B, e sono stati stabilizzati in seguito a concorso pubblico riservato per titoli, bandito lo scorso agosto. Le 84 figure stabilizzate a tempo indeterminato sono nel dettaglio: 38 coadiutori amministrativi, 10 operatori tecnici, 20 operatori tecnici informatici, sette operatori tecnici sterilizzatori, un operatore tecnico archivio cartelle cliniche, sei operatori tecnici magazzinieri, due operatori tecnici servizio prevenzione e protezione. Rimangono ancora da stabilizzare solo cinque ex Lsu, quattro coadiutori amministrativi e un assistente amministrativo, il cui iter si dovrebbe completare nel corso dell’anno tramite scorrimento delle specifiche graduatorie e copertura dei posti che si renderanno disponibili.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Sofia-Cervello, stop al precariato: assunti a tempo indeterminato 84 ex Lsu 

PalermoToday è in caricamento