rotate-mobile
Economia Politeama

Il direttivo di Assoconfidi incontra l’assessore all’Economia Falcone: "Priorità l’accesso al credito alle Pmi siciliane"

Al centro il tema del sostegno alle imprese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Palermo, 14 aprile 2023 – Si è svolto ieri nella sede dell’assessorato Regionale all’Economia l’incontro tra il direttivo di Assoconfidi Sicilia, guidato dal presidente Gianpaolo Miceli, e l’assessore Marco Falcone. Al centro del dibattito, molto cordiale e propositivo, la questione del supporto che i Confidi, in raccordo con la Regione Siciliana, possono avere nei confronti delle PMI riguardo all’utilizzo dei fondi comunitari, sia quelli in scadenza della precedente programmazione 2014-2020 sia quelli dell’attuale 2021-2027. “I Confidi hanno oggi una struttura capillare in tutta la regione, anche dove cominciano a mancare gli sportelli bancari – ricorda Miceli – e sono indispensabili per poter raggiungere davvero qualunque territorio in cui sia necessario, per un’azienda, accedere al credito”.

“I Confidi – continua il presidente di Assoconfidi – sono ormai soggetti identificati come utilizzatori di fondi pubblici nell’interesse dei soci, uno strumento efficace e rapido per lo sviluppo e il supporto all’attività imprenditoriale”. Assoconfidi ha apprezzato e molto gradito l’atteggiamento costruttivo e assolutamente pragmatico dell’assessore Falcone, tanto che nel corso dell’incontro c’è stato anche un dialogo con il direttore generale del dipartimento Finanze, il dottor Silvio Cuffaro e con il direttore generale della Programmazione, il dottor Vincenzo Falgares, presenze che testimoniano la volontà fattiva e collaborativa del Governo Regionale. Durante l’incontro è stata inoltre verificata la possibilità di dare corso ad un avviso, da venti milioni di euro, destinato all’accesso al credito delle PMI in un momento di seria e grave difficoltà diffusa.

“Le micro e PMI sono da sempre i soggetti più svantaggiati nell’accedere alle linee di credito – spiega ancora Miceli – ma oggi con il sistema dei Confidi, in un rapporto di fiducia rinnovato con le istituzioni regionali, il credito può arrivare in maniera più cospicua e soprattutto a condizioni economiche più accettabili”. Si è inoltre condivisa l’opportunità di collaborazione anche con gli istituti economici regionali, come l’Irfis e l’Irca, in un quadro di interesse esclusivo del sistema economico regionale, fondato proprio sulle micro e piccole e medie imprese. “La capillarità della presenza sul territorio dei Confidi – prosegue Miceli - offre anche la possibilità di cambiare approccio, avviando una sorta di strategia pubblico-privata per garantire l’accesso al credito e una migliore gestione dei fondi pubblici; in questo modo si attenua la morsa per le aziende e si ottimizza la gestione delle risorse, specie negli anni che seguono la crisi sanitaria dovuta alla pandemia, con la guerra Russo-Ucraina in corso e dopo l’impennata dei prezzi delle materie prime e dell’energia che ha messo in ginocchio tantissime aziende”.

Assoconfidi Sicilia è l’associazione di rappresentanza che raccoglie la quasi totalità dei confidi operanti in Sicilia i quali offrono alle piccole e medie imprese e ai professionisti, consulenza e soluzioni finanziarie ad alto valore aggiunto operando anche in maniera del tutto dematerializzata, e offrendo tempestività di erogazione e condizioni vantaggiose di mercato. Alla data odierna l’associazione conta 17 confidi e rappresenta oltre 65mila imprese ad essi associate. Il sistema siciliano dei confidi garantisce oltre 1,6 miliardi di finanziamenti alle aziende e si pone dunque quale interlocutore naturale per le istituzioni regionali. Nel corso degli anni i confidi aderenti ad Assoconfidi hanno svolto numerose attività di supporto a partner pubblici e privati al fine di favorire l’accesso al credito a migliaia di piccole e medie imprese e ai professionisti garantendo costantemente elevato il livello di tempestività nella lavorazione delle pratiche. Diverse sono le partnership di rilievo attivate in tal senso per l’utilizzo dei fondi pubblici di agevolazione e di garanzia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il direttivo di Assoconfidi incontra l’assessore all’Economia Falcone: "Priorità l’accesso al credito alle Pmi siciliane"

PalermoToday è in caricamento